01222017Dom
Last updateSab, 21 Gen 2017 7pm

Olio di enotera, il grande alleato della donna


olio salutare

Molte donne forse non sanno che per sconfiggere alcuni problemi prettamente femminili vi è per loro un grande alleato che non a caso è conosciuto come "pianta della donna": l'enotera.

Si estrae dai semi della primola, originaria dell'America settentrionale e, attualmente, è forse ancora poco conosciuta ma da essa si possono ottenere grandi benefici per esempio per la regolazione del ciclo mestruale, per eliminare la sindrome premestruale o in menopausa. Inoltre, è efficace contro l'acne e riduce la tensione arteriosa.
Fino a questo momento non si è rilevata nessuna tossicità di questo elemento che grazie alla sua alta concentrazione di acidi gamma-linoleici contribuisce alla segregazione della prostaglandina E1, ormoni molto utili per trattare quella che per molte donne è una vera e propria malattia, ossia la sindrome premestruale, sia dal punto di vista fisico ( tensione al seno, nausea) che psichico (depressione e l'irritabilità di quei giorni).
Si ritiene, inoltre, che possa favorire la gravidanza in alcuni casi relazionati con l'infertilità femminile meno gravi come le cisti ovariche o nei casi d'infiammazione del tessuto uterino.
Il suo uso medicinale, però, si può estendere anche al mondo maschile dato è utilizzato in maniera soddisfacente anche in alcuni disturbi maschili come l'impotenza.
Ma non solo.
Aiuta a combattere l'alopecia, aiuta a ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue e, essendo un ottimo anti infiammatorio, è un ottimo coadiuvante dell'artrite reumatoide e grazie al suo alto contenuto di omega-6, è permette un buon funzionamento dei neuroni.
L'enotera resulta, poi, molto utile per chi soffre di diabete poiché aiuta a mantenere stabili i livelli d'insulina ed è anche un buon protettore stomacale.
Come sempre, dunque, la natura si rivela un grande alleato per la nostra salute, anche se non dobbiamo dimenticare gli effetti secondari che questa straordinaria pianta può apportare come ad esempio nausea, dolori di testa e soprattutto non bisogna dimenticare che il suo consumo è incompatibile con chi soffre di epilessia.


poesie report on line