Pin It
Ricavare 18 Miloni di euro dalla cessione di un giocatore in scadenza di contratto è un vero affare, l'affare che stava facendo la Roma che con un abile manovrà dei suoi dirigenti avevano indirizzato Cristian Chivu, all'ultimo anno di contratto, al trasferimento in Spagna Cristian ChivuIl Barcellona avrebbe sborsato 18 milioni di euro per assicurarsi il cartellino del nazionale rumeno. Stessa cifra offerta anche dal Real Madrid ma che ormai ha ripiegato su altri obiettivo quindi ad oggi è fuori dal mosaico dell'affare.
La Roma perderebbe un tassello importente dell'11 titolare, ma sicuramente quella cifra per un giocatore che nel prossimo giugno costerà 0 euro vuol dire tanto. C'è anche la possibilità Inter, la più gradita dal giocatore, ma non dalla società che così alzerebbe il già altissimo tasso tecnico e qualitativo dei campioni d'italia.

Ma il problema principale sta nel fatto che, secondo fonti capitoline, le società spagnole si sono mosse secondo la regolamentazione fifa: cioè accordandosi precedentemente con la società detentrice del cartellino del giocatore, e poi col giocatore stesso.
Manovra non adottata dalla società milanese che precedentemente ha raggiunto un accordo col difensore, e poi rimaneva solo accordarsi con la Roma.

Ad oggi abbiamo il Barcellona che ha l'accordo con la Roma ma non con il giocatore, ed abbiamo l'Inter che ha l'accordo con Chivu ma non con la Roma. Dato l'elevato profitto che porterebbe il buon fine dell'operazione si presume che tutto si risolva per la fine di agosto, termine ultimo per il calciomercato, con l'Inter indiziata numero uno per assicurarsi i servigi del talentuoso centrale difensivo.

Non da escludere la possibilità che Chivu vesta per l'ultimo anno la casacca giallorossa per poi decidere liberamente dove accasarsi al termine degli europei di Austria e Svizzera che si disputeranno nei mesi di giugno e luglio del 2008.

La palla è nella mani di Pradè che dovrà decidere se intavolare la trattativa con la società di Moratti o se rispettare il contratto con scadenza luglio 2008 senza intascare i 18miloni che l'affare Chivu porterebbe nelle casse della famiglia Sensi
Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet