Pin It
Riapre a Roma il Festival del Cinema. Un evento che gli appassionati aspettano con ansia e che porterà nella capitale il Gotha del cinema nazionale ed internazionale. Roma FilmFestEcco, ci siamo, il momento è arrivato.
Tra qualche giorno Roma apre le porte ad un evento che aspetta e prepara da tempo: La festa del Cinema.

Dal 18 ottobre il cinema sarà ancora una volta il solo protagonista e la Roma “popolare” fa festa. In centro e in periferia, tante iniziative e luoghi dedicati: la Casa del cinema, sale cinematografiche tradizionali, cinema d’essai, centri indipendenti autogestiti e cineclub proietteranno le repliche del programma del Roma FilmFest o programmi originali, ideati e prodotti di concerto con la Festa stessa, che si aggiungeranno alle sale dell’Auditorium di Renzo Piano.

La Festa, realizzata dalla Fondazione Cinema per Roma e promossa dalla Fondazione Musica per Roma, dal Comune di Roma, dalla Camera di Commercio di Roma, dalla Provincia di Roma, dalla Regione Lazio, ha avuto il sostegno di tanti partner che hanno deciso di patrocinare e sostenere l’evento.
A salutare la festa un grande concerto dedicato al cinema la sera del 18 ottobre al Teatro Sistina.

Quest’anno poi si è deciso di fare le cose in grande. Ci sono alcune novità come per esempio “Corti on line”, il concorso riservato ai cortometraggi della durata massima di 5 minuti, gli incontri sul rapporto tra scrittura e regia.
Tra i grandi nomi del Cinema che sfileranno a Roma: Tom Cruise, Cate Blanchett, Halle Berry, Sofia Loren, Sidney, Francis Robert Redford e Sean Penn. Insomma il Gotha del cinema è ai piedi della città.

Una città, però, che in questa settimana di attesa vive nel caos più totale. e non tutti i cittadini accolgono l’imminente manifestazione a braccia aperte.
Evidentemente la maggior parte di loro lamenta il fatto che si sono spesi troppi soldi per questa festa.
Sicuramente dà un prestigio notevole alla città e porterà turismo e soldi nelle casse del Comune. Ma come non dar retta ai cittadini “indignati” dalle spese folli del sindaco?
Roma, ha altri problemi da risolvere e forse era giusto moderare le entrate e le uscite e non spendere un patrimonio per l’organizzazione del Festival. Anche perché se non sarà un successo come tutti si augurano, come giustificare tutti i miliardi andati in fumo?

Il sindaco Veltroni ha ribadito come il suo obiettivo fosse quello di raggiungere più persone possibili coinvolgendo tutta la città, anche le zone più periferiche.
Deluso chi si aspettava una festa solo per intenditori. Il festival del Cinema sarà la festa popolare di Roma. Ma si sa, il sindaco della città è “amante” di questi eventi e di queste iniziative. Vedremo come andrà.

Buon Festival a chi lo ama e a chi non lo ama.

Informazione Cinema
Notizie di Roma



Lina Pepe
Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti