Pin It

Al lavoro da ieri anche la giuria popolare, composta da 35 spettatori che dovranno valutare lungometraggi e corti in concorso, per l’attribuzione del premio del pubblico. Accogliendo le richieste sollecitate nel vivace forum on-line sul sito del Festival – che all’indirizzo www.festivaldelcinemaindipendente.it conta una media di 160 visite al giorno

la Direzione Artistica ha istituito il premio della giuria popolare anche per i corti del territorio, realizzati da autori residenti in Capitanata. Un vero tour de force per la giuria popolare che entro venerdì 23 novembre dovrà visionare in sala dieci film, 32 cortometraggi e 14 corti del territorio.

Debutto anche per David Treggiari, che ieri sera al pub “Gotama”, insieme a Francesco Falcone, ha inaugurato il primo dei sei appuntamenti di “Cinema&Musica Live”: esibizione musicale dal vivo, con tastiere, campionatore e sax, su immagini a scorrimento di film muti e corti in concorso.

Ricco di eventi anche il calendario della quarta giornata del Festival, in programma domani lunedì19 novembre. Si comincia alle 9.30 al Teatro del Fuoco con la sezione didattica per le scuole: gli studenti delle medie inferiori e superiori incontreranno il produttore Nicola Giuliano della “Indigo Film”, una delle case di produzione indipendenti più rappresentative del panorama cinematografico italiano. Il produttore - che interverrà sul tema “Produrre un film: dal progetto iniziale alla visione nelle sale” - mostrerà anche il backstage del film “L’uomo in più” di Paolo Sorrentino. Farà visita al Festival di Foggia, in occasione dell’incontro con Nicola Giuliano, anche il Direttore dell’Apulia Film Commission, Silvio Maselli.

Si prosegue alle ore 17.00 presso la libreria “Edicolè” con la presentazione del libro “Cineasti di Puglia – Film Paesaggi Associazioni”, intenso lavoro di ricerca sul cinema pugliese a cura di Vito Attolini, Alfonso Marrese e Maria Antonietta Abenante.
Alle ore 18.00 a “Laltrocinema”, proiezione fuori concorso del film “L’Antivirus” di Edgardo Longo, interamente realizzato a Foggia con attori volontari non professionisti. Intervarranno il regista e il cast.
Alle 20.00 e alle 22.00 il concorso riprende con le proiezioni dei film: “Quijote” di Mimmo Paladino (interverrà il produttore Angelo Curti) e “Il rabdomante” di Fabrizio Cattani, che interverrà per il dibattito in sala al termine della proiezione.

Intanto, si sono concluse le operazioni di spoglio dei voti espressi dal pubblico presente lunedì sera al “Moody jazz Cafè” per la selezione dei cortissimi: mini-film che non superano i 5 minuti di durata. Al termine della proiezione di 13 opere in concorso, gli spettatori hanno espresso le proprie preferenze, in un confronto a più voci moderato dal Direttore Artistico Geppe Inserra. Sono state individuate così sei opere da sottoporre a votazione secca, sempre da parte del pubblico che ha compilato una scheda indicando il cortissimo preferito: “Risiko” di Matteo Martinez, “Pollus in fabula” di Tomaso Mannoni, “Capire l’albero” di Annarita Caracciolo e Andrea Colaianni, “I’m calabrese” di Antonio Malfitano, “A.A.A.” di Mariateresa Lastilla, “La prima freccia” di Simone Luchini. Il vincitore sarà reso noto nel corso della serata finale, in programma sabato 24 novembre al Teatro del Fuoco.


Festival del Cinema Indipendente – VII edizione

Resoconto seconda giornata e programma di lunedì 19 novembre

 

È andata avanti per oltre tre ore, ieri sera, la mini-maratona di cortometraggi, in programma al Teatro del Fuoco a partire dalle 18.00, nell’ambito della seconda giornata del Festival del Cinema Indipendente. Proiettati i primi 16 titoli nella categoria “Visioni in corto”, che vede in gara opere di fiction della durata massima di venti minuti.

Al lavoro da ieri anche la giuria popolare, composta da 35 spettatori che dovranno valutare lungometraggi e corti in concorso, per l’attribuzione del premio del pubblico. Accogliendo le richieste sollecitate nel vivace forum on-line sul sito del Festival – che all’indirizzo www.festivaldelcinemaindipendente.it conta una media di 160 visite al giorno – la Direzione Artistica ha istituito il premio della giuria popolare anche per i corti del territorio, realizzati da autori residenti in Capitanata. Un vero tour de force per la giuria popolare che entro venerdì 23 novembre dovrà visionare in sala dieci film, 32 cortometraggi e 14 corti del territorio.

Debutto anche per David Treggiari, che ieri sera al pub “Gotama”, insieme a Francesco Falcone, ha inaugurato il primo dei sei appuntamenti di “Cinema&Musica Live”: esibizione musicale dal vivo, con tastiere, campionatore e sax, su immagini a scorrimento di film muti e corti in concorso.

Ricco di eventi anche il calendario della quarta giornata del Festival, in programma domani lunedì19 novembre. Si comincia alle 9.30 al Teatro del Fuoco con la sezione didattica per le scuole: gli studenti delle medie inferiori e superiori incontreranno il produttore Nicola Giuliano della “Indigo Film”, una delle case di produzione indipendenti più rappresentative del panorama cinematografico italiano. Il produttore - che interverrà sul tema “Produrre un film: dal progetto iniziale alla visione nelle sale” - mostrerà anche il backstage del film “L’uomo in più” di Paolo Sorrentino. Farà visita al Festival di Foggia, in occasione dell’incontro con Nicola Giuliano, anche il Direttore dell’Apulia Film Commission, Silvio Maselli.

Si prosegue alle ore 17.00 presso la libreria “Edicolè” con la presentazione del libro “Cineasti di Puglia – Film Paesaggi Associazioni”, intenso lavoro di ricerca sul cinema pugliese a cura di Vito Attolini, Alfonso Marrese e Maria Antonietta Abenante.

Alle ore 18.00 a “Laltrocinema”, proiezione fuori concorso del film “L’Antivirus” di Edgardo Longo, interamente realizzato a Foggia con attori volontari non professionisti. Intervarranno il regista e il cast.

Alle 20.00 e alle 22.00 il concorso riprende con le proiezioni dei film: “Quijote” di Mimmo Paladino (interverrà il produttore Angelo Curti) e “Il rabdomante” di Fabrizio Cattani, che interverrà per il dibattito in sala al termine della proiezione.

Intanto, si sono concluse le operazioni di spoglio dei voti espressi dal pubblico presente lunedì sera al “Moody jazz Cafè” per la selezione dei cortissimi: mini-film che non superano i 5 minuti di durata. Al termine della proiezione di 13 opere in concorso, gli spettatori hanno espresso le proprie preferenze, in un confronto a più voci moderato dal Direttore Artistico Geppe Inserra. Sono state individuate così sei opere da sottoporre a votazione secca, sempre da parte del pubblico che ha compilato una scheda indicando il cortissimo preferito: “Risiko” di Matteo Martinez, “Pollus in fabula” di Tomaso Mannoni, “Capire l’albero” di Annarita Caracciolo e Andrea Colaianni, “I’m calabrese” di Antonio Malfitano, “A.A.A.” di Mariateresa Lastilla, “La prima freccia” di Simone Luchini. Il vincitore sarà reso noto nel corso della serata finale, in programma sabato 24 novembre al Teatro del Fuoco.

QUIJOTE

Regia: Mimmo Paladino
Sceneggiatura: Mimmo Paladino, Corrado Bologna

Cast: Peppe Servillo, Lucio Dalla, Ginestra Paladino, Enzo Moscato, Alessandro Bergonzoni, Enzo Cucchi, Angelo Curti, Lorenzo Calmieri, Paolo Petti, Martin Reicht, Daghi Rondinini, Mimmo Cuticchio

Montaggio: Massimiliano Pacifico

Fotografia: Cesare Accetta

Musica: Lucio Dalla

Costumi: Ortensia De Francesco



Produzione: Ananas s.r.l. con il contributo della Provincia di Benevento e di FCRC Film Commission Regione Campania.
Durata: 75'
Genere: storico/ fantasy

Italia 2006

Il famoso artista Mimmo Palladino passa dietro la macchina da presa e propone un’originale rilettura della celebre opera di Miguel Cervantes, con Peppe Servillo nel ruolo di Don Quijote e Lucio Dalla ( che ha firmato anche la colonna sonora) nei panni di Sancho Panza, in compagnia di un prestigioso cast di grandi interpreti.

L’interpretazione dell’ onirico viaggio del mitico Signore della Mancha, è stato sviluppato con raffinata sensibilità da Palladino in occasione delle celebrazioni per il quarto centenario della pubblicazione de “Los Tapices de El Quijote”- uno dei romanzi più famosi e più tradotti della letteratura spagnola e universale .

Il film, infatti, fa parte di un progetto molto più ampio dell’artista, che oltre al film ha realizzato anche una mostra con bronzi, dipinti e acquarelli e le tavole di un prezioso ‘Libro d'Artista', dal titolo “Don Chisciotte”, in cui immagini le dell'artista dialogano con i versi del poeta Giuseppe Conte.







IL RABDOMANTE

Regia: Fabrizio Cattani

Sceneggiatura: Fabrizio Cattani, Chiara Laudani, Pascal Zullino

Cast: Pascal Zullino, Andrea Osvart, Riccardo Zinna, Francesco Dominedo', Nando Irene, Massimo Sarchielli, Antonio Gerardi, Luciana De Falco.

Montaggio: Paola Freddi, Donatella Ruggiero

Fotografia: Francesco Carini

Musica: Louis Siciliano

Produzione: Marbea Cinematografica s.r.l., The Coproducers, Marbeapost, Close Up Management e in collaborazione con Blu Video Produzioni – Matera.

Distribuzione: Produzione Televisiva Associata.

Durata: 85’

Genere: commedia

Italia 2006



Felice (Pascal Zullino) è uno schizofrenico quarantenne che vive in una masseria isolata nella campagna alla periferia di Matera. Quando comincia ad utilizzare le sue doti di rabdomante per aiutare i contadini del luogo nella ricerca dell'acqua, si scontra violentemente con gli interessi di Cintanidd ( Riccardo Zinna), un malavitoso che tiene sotto scacco tutta la zona. Un giorno alla masseria arriva Harja ( Andrea Osvart), una giovane dell'Est Europa che in realtà è la donna di Cintanidd. Harja è incinta e sta fuggendo da Cintanidd perché vuole che suo figlio nasca al sicuro, ma il boss ha incaricato i suoi uomini di ritrovarla e di scoprire chi sta aiutando i contadini a trovare l'acqua. Ma l’incontro tra Harja e Felice, entrambi soli e con un passato duro da dimenticare, cambierà i loro destini.

Nell’iniziativa della promozione del film – girato interamente a Matera - sono stati coinvolti due organi no profit - acquabenecomune e unaltromondoonlus – per sostenere l’attività di sensibilizzazione sul problema della scarsità di risorse idriche.


Provincia di Foggia

Festival del Cinema Indipendente

Tel. 0881. 791.460 - Fax 0881. 791.212

www.festivaldelcinemaindipendente.it

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti