Pin It
Attesa per le lezioni di cinema di Edoardo Winspeare  -  Martedì 22 marzo 2008, ore 17,30, nell’ambito del Laboratorio di Cinematografia, sessione CINEMA STAGE, il regista EDOARDO WINSPEARE terrà Lezioni di Cinema agli allievi della Scuola Sperimentale di Cinematografia organizzzata da Bottegadell'Attore-Teatro Sudio Dauno Iniziativa sostenuta da Rotary Club Foggia Capitanata e Circuito Cinema Cicolella. Patrocinata dall’Assessorato al Mediterraneo Regione Puglia, Provincia di Foggia e Assessorato Cultura Comune di Foggia.
Alle ore 20,00, per Lezioni di Cinema, sessione Cinema Forum, EDOARDO WINSPEARE incontra il pubblico presso Latrocinema Cicolella dove a seguire si terrà la proiezione del film “IL MIRACOLO” (Venezia 2003). Biglietto d’ingresso ridotto.

TRAMA: Tonio è un bambino di 12 anni. Un giorno viene investito da un'automobilista (Cinzia) che poi scappa spaventata senza prestargli soccorso. Prima di perdere i sensi Tonio vede qualcosa che cambierà la sua vita. Portato in ospedale si risveglia dal coma. Lì, aggirandosi per i corridoi e le stanze durante la notte, viene casualmente in contatto con un uomo in fin di vita: l'elettrocardiogramma sul monitor è una linea piatta, ma quando Tonio gli si avvicina e lo tocca, il suo cuore riprende il battito normale. E' stato un miracolo?

BIOGRAFIA: Discendente da una antica e nobile famiglia cattolica originaria dello Yorkshire trasferitasi nel 700 nel Regno di Napoli.
Edoardo Winspeare è da considerarsi pugliese doc.
Ha infatti sempre vissuto in un paese del Salento dal nome evocativo, Depressa, da cui si è allontanato per gli studi (Letteratura Moderna a Firenze) e per lavorare come fotografo in giro per il mondo.
Si è diplomato alla Scuola di Cinema di Monaco, dove è stato operatore, montatore e tecnico del suono, assistente alla regia.

Attaccatissimo alla terra in cui vive, tra la fine degli anni Ottanta e l'inizio dei Novanta Winspeare ha girato diversi documentari, alcuni dei quali dedicati proprio alla Puglia (ad esempio San Paolo e la tarantola), con l'intento di farne conoscere la complessità culturale e storica, nonché il forte attaccamento della gente alle proprie tradizioni.
Dopo il cortometraggio Piccola storia di un W.C (del 1989), è con Pizzicata, suo primo lungometraggio del 1996, che il giovane regista pugliese viene conoscto e apprezzato anche a livello internazionale: la pellicola, infatti, è presentata in decine di festival, tra cui Berlino, Cannes, San Sebastian, Edimburgo, San Francisco, Spoleto, collezionando premi, targhe e riconoscimenti.

Il Ministero della Cultura tedesco aveva riconosciuto a Pizzicata il titolo di opera 'wertwoll', cioè 'preziosa'; Sangue vivo, dal canto suo, è stato dichiaratoin Italia 'film di interesse culturale nazionale'

Informazioni  Foggia
Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti