Sapri,  (SA)  - Sulla riorganizzazione degli ospedali in Campania il sindaco Vito D’agostino promuove un incontro con tutti i sindaci del distretto Sapri-Camerota .Immediata presa di posizione del sindaco di Sapri sulla proposta di risparmio per la sanità regionale proposta dall’assessore alla sanità della Regione Campania Montemarano.

Negli intenti del sindaco D’Agostino vi è la volontà di trovare un meccanismo unitario di convergenza rispetto i grandi temi che riguardano l’intero territorio. Ecco però quello che emerge nella nota fatta diffondere dal primo cittadino saprese in queste ore con la comunicazione di questo incontro dei primi cittadini che si svolgerà marted’ prossimo nella città della spigolatrice.

-In considerazione dell’allarme creato dai media sulla sorte dell’Ospedale Civile di Sapri, nell’ambito di manovre finalizzate al rientro del deficit della sanità campana, il Sindaco del Comune di Sapri rimarca la assoluta inconsistenza di voci di chiusura o di declassamento del nosocomio locale che rimane presidio irrinunciabile per la stessa Regione a tutela della salute delle popolazioni locali.

Considerato, tuttavia, che nell’ambito della riorganizzazione complessiva dei posti-letto nella Regione Campania, che prevede la soppressione di quanto non viene stabilmente utilizzato in certe percentuali, si potrebbe configurare l’ipotesi di penalità di posti-letto nel nosocomio saprese.
Considerato, altresì, che a riguardo le notizie trapelano con difficoltà e che l’ass. Montemarano venerdì sera discuterà dei provvedimenti da adottare con il Ministro della Salute, è facile ipotizzare che le prime notizie certe si avranno nella mattinata di lunedì.
Considerato infine che, comunque, è opportuno seguire la vicenda con attenzione, il Sindaco di Sapri ha deciso di convocare una riunione dei Sindaci del distretto Sapri-Camerota per giorno 14-10-2008, ore 12:00, presso la Casa Comunale, per una valutazione sulla situazione ed eventuali iniziative da intraprendere.-


Commenti

Potrebbero interessarti