Pin It

La squadra di Marco Van Basten imbriglia i viola con pressing e possesso palla

Inizia male l’avventura della Fiorentina nella Coppa Uefa.
La squadra viola nella partita di andata dei sedicesimi di finale è stata battuta in casa dall’ Ajax per 1 a 0, con una rete di Bakircioglu al 30’ del st.

La squadra di Marco Van Basten imbriglia i viola con pressing e possesso palla, poi, nella ripresa, su un errore della squadra viola, si porta in vantaggio.
Sarà stata la serata fredda e lo stadio semivuoto, ma la Fiorentina vista contro gli olandesi ha giocato sottotono e ha deluso i pochi spettatori presenti.

Prandelli manda in campo Pasqual al posto di Vargas e dà fiducia a Semioli.
Van Basten sapeva che i viola potevano fare male; decidendo di non rischiare palleggiava e teneva la palla, finendo per irritare le manovre della Fiorentina, che fatica a trovare spazi per giocare.
L’Ajax di Van Basten porta solo il nome, non è più quella squadra che faceva del calcio corale il gioco moderno di questo sport.
Vedere schierati undici calciatori dietro la palla, con passaggi laterali e passaggi al portiere, dimostra la fotografia dello stato attuale del calcio olandese.

Cronaca: al 17’ Fiorentina vicina al gol con Montolivo che manca la porta. Al 22’ c’è la prima replica degli olandesi su calcio di punizione di Suarez. Al 27’ Gobbi serve Muti in area ma il suo tiro è debole. Al 36 tiro fuori di Gilardino e al 39’ gran tiro degli olandesi con Suarez, ma Frey respinge.
La ripresa comincia con lo stesso copione del pt, anche se i viola sembrano più veloci e determinati, ma la ragnatela di pressing e i retropassaggi degli olandesi resta la stessa. Al 12’ Prandelli fa entrare Jiovetic e Kuzmanovic.

Ma l’incredibile è in agguato, al secondo tiro assoluto, l’Ajax passa in vantaggio. Bakircioglu mette sotto la traversa un tiro, che Frey non può farci nulla. I gigliati accusano il colpo e bisogna aspettare al 26’ per vedere la prima reazione con Gilardino. Un minuto dopo, per errore sottoporta, Gilardino, solo in area, invece di tirare, inciampa sul pallone. Al 39’ gli olandesi potrebbero raddoppiare su calcio di punizione, ma il portiere Frey respinge d’istinto con un piede.

Fiorentina: Frey, Zauri, Gamberini, Dainelli, Pasqual, Montolivo, Melo, Gobbi 13’st Jovetic), Semioli (13’st Kuzmanovic), Gilardino, Mutu. A disp. Storari, Vargas, Almiron, Donadel, Kuzmanovic, Kroldrup, Jovetic.
All. Prandelli.

Ajax: Stekelenburg, Van der Wiel, Oleguer, Vermaelen, Schilder (32’st Sno), Anita, Lindgren, Emanuelson, Sulejmani (13’st Leonardo), Suarez, Bakircioglu. A disp. Leonardo, Alderweireld, Vermeer, Martina, Silva, Sarpong, Sno.
All. Van Basten.

Arbitro: Cesar Muniz Fernandez (SPA) ass. Fernandez Miranda e Novoa Robles, 4° ufficiale Gonzalez Velasquez.
Marcatori: al 15’st Bakircioglu.
Note: Serata fredda, terreno in buone condizioni, spettatori 19.018 per un incasso di 435.509 euro; ammoniti Gamberini, Schilder, Suarez, Vermaelen, corner 3 a 2 per la Fiorentina.

Cesare Monteleone

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti