Pin It
E’ un appuntamento ormai collaudato, torna come da tradizione, domenica 19 aprile la XXVI edizione della Vivicittà, manifestazione nata nel 1894, oggi cresciuta fino a diventare una delle corse più belle e ambiziose del mondo. Nell’edizione del 2009 parteciperanno quasi in contemporanea, 34 città italiane e 25 nel mondo.
Sarà il filo della solidarietà a legare insieme tutti i valori e i significati, che Vivicittà, una corsa podistica messaggera di ambiente, pace e interculturalità nel mondo. Ogni partecipante, sia in Italia, sia all’estero, contribuirà alla raccolta fondi UISP-Solidarietà- Abruzzo.

La partenza sarà data alle ore 10.30 precise in diretta dai microfoni del GR1-Rai. Alla manifestazione parteciperanno anche 20 carceri e istituti di pena minorile italiani. Tutte le città partecipanti saranno coinvolte nel progetto di analisi ambientale cominciato nel 2007, useranno materiali riciclati e riciclabili e acqua dei rubinetti, faranno la raccolta differenziata dei rifiuti e quest’anno ci sarà un primo tentativo di monitoraggio dell’aria durante la manifestazione.

Per l’organizzazione della manifestazione l’UISP è affiancata dal Segretariato Sociale Rai, dai Ministeri degli Affari Esteri, della Giustizia, della Salute e delle Politiche Sociali, della Gioventù, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e ha l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

Per tutti i podisti il percorso competitivo è di 12 chilometri; ma i risultati della gara dipenderanno dalla classifica unica compensata, comprendente tutte le città partecipanti. Per tutti quelli che vogliano vivere una giornata all’insegna dello sport, ci sarà una corsa non competitiva di 4 chilometri, da percorrere di corsa o passeggiando.

Le 34 città italiane sono: Aosta, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Caltanissetta, Campobasso, Civitavecchia, Crotone, Ferrara, Gorizia, La Spezia, Latina, Lecce, Livorno, Matera, Milano, Modena, Palermo, Parma, Pescara, Reggio Emilia, Riccione, Roma, Rovereto, Siena, Taranto, Terni, Trapani, Trieste, Urbino, Venezia, Viareggio. Le 25 città del mondo sono: Belem (Brasile), Bron (Francia), Budapest (Ungheria), Gomel (Bielorussia), Kinshasa (Congo), Marajo (Brasile), Marseille (Francia), Nova Gorica (Slovenia), Pola (Croazia), Prijedor (Bosnia-Herzegovina), St Etienne Du Rouvray (Francia), Sarajevo (Bosnia-Herzegonia), Setubal (Portogallo), Tuzla (Bosnia-Herzegonia), Varna (Bulgaria), Viana (Brasile). Gli Istituti Penitenziari e Minorili sono: Bari, Biella, Brescia, Cagliari, Civitavecchia, Cremona, Crotone, Eboli, Ferrara, Livorno, Milano, Parma, Pavia, Reggio Emilia, Roma, Siena, Terni, Treviso, Varese e Voghera.

Cesare Monteleone
Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti