Un operaio romeno di 44 anni è morto in provincia di Roma mentre lavorava in un cantiere per la ristrutturazione di un immobile del Comune, a 70 chilometri a est dalla Capitale, ceduto in comodato d'uso al Parco dei Monti Simbruini. L'operaio ha toccato un cavo elettrico: la scossa lo ha fatto precipitare da un'altezza di circa sei metri.
L'altro incidente mortale è avvenuto nel territorio di Comacchio (Ferrara): un uomo di 43 anni è rimasto schiacciato sotto il trattore che stava utilizzando nell' appezzamento di terra che aveva in gestione.

LC
Nessuna connessione internet