Luca Bianchini, l'uomo fermato con l'accusa di essere lo stupratore seriale che ha terrorizzato Roma, potrebbe essere giudicato con rito immediato. Intanto il ministro Calderoli ripropone la castrazione chimica per gli stupratori: "Quando proposi io la castrazione chimica, peraltro già in uso in vari Paesi nel mondo, sembravo pazzo.
Oggi leggo con soddisfazione che anche dal mondo scientifico arrivano proposte in questo senso".


Commenti

Potrebbero interessarti