Al Kensington Palace a Londra si è aperta in questi giorni una mostra che raccoglie abiti ed indumenti appartenuti alla famiglia reale inglese dal XVII secolo ad oggi.
 
 
 
Tra gli oltre 1200 capi esposti spiccano sicuramente quelli appartenuti alla Regina Vittoria, che ebbe la corona del Regno Unito dal 1838 al 1901.
 

Il pezzo forte dell’esposizione sono un paio di mutande con ben 148 cm di lino bianco e ricamate con le iniziali della Regina Vittoria. (fonte Ansa)

Se si pensa che sotto il regno di Vittoria, la regina più bacchettona della storia, si arrivò persino a fasciare con metri di stoffa le “gambe” dei tavoli, per non lasciarle indecentemente scoperte, inoltre, a una signora “perbene” era proibito dormire in una stanza con il ritratto di un uomo appeso alla parete.
 
 
 
Chissà se sua Maestà avrebbe immaginato che un giorno le sue mutande sarebbero state esposte al pubblico in una mostra. Per me si sta rivoltando nella tomba.


GPS