Alle 18,15 una scossa di magnitudo 4.1 ha interessato le zone abruzzesi già martoriate dal terremoto dell' aprile scorso. Secondo quanto rilevato dall'Ingv, l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la scossa ha avuto epicentro nei Comuni di Pizzoli, Barete e Capitignano, Cagnano Amiterno e la stessa L'Aquila anche in alcune zone delle Marche. "Nel distretto del Gran Sasso - ha detto all'Ansa il geologo Antonio Moretti - non c'é da aspettarsi un terremoto di intensità particolare, ma io, se fossi al posto degli abitanti dei Comuni a ridosso dell'epicentro, non ci tornerei a dormire questa notte, perché é possibile che si verifichi un altro fenomeno in grado di raggiungere intensità 5".

Commenti

Potrebbero interessarti