Tra i tumori maligni più complicati da curare, considerati da molti addirittura incurabili, c’è quello al pancreas.
Da oggi però questa etichetta potrebbe essere sostituita da quella di “probabilmente curabile”.
Lo si deve ad una scoperta effettuata dal ricercatore italiano Davide Melisi, che ha ottenuto questi risultati nel centro di ricerca Anderson di Houston, in Texas, ma che potrebbe ultimare il suo lavoro a Napoli.

La cura si basa sull’inibizione della proteina Tak-1 tramite alcuni farmaci.
In questo modo il cancro diventa circa 70 volte più sensibile alla chemioterapia e diventa molto più curabile.

Negli esperimenti sugli animali questa tecnica ha dimostrato come sia possibile addirittura raddoppiare l’aspettativa di vita del paziente.
Fino ad oggi sono noti circa 25 mila casi all’anno di tumore al pancreas nei soli Stati Uniti, e solo un malato su 100 riesce a guarire.

D’ora in avanti questa percentuale potrebbe salire vertiginosamente.


Commenti

Potrebbero interessarti