Sospeso per due mesi il direttore del carcere femminile di Genova, accusato di aver concesso trattamenti di favore in cambio di sesso. L'accusa e' di concussione e violenza sessuale aggravata e continuata. L'inchiesta e'partita dopo la denuncia di una detenuta marocchina che ha raccontato di essere stata indotta ad avere rapporti sessuali con il direttore,un funzionario e tre agenti penitenziari in cambio di varie agevolazi

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet