L’autrice si racconta e racconta dicendo: “Lo scopo della mia prima raccolta è forse quello di adattarsi a tutti e permettere a chiunque di ritrovarsi tra un verso e l’altro, così da rendere meno accentuata la distanza tra lettore ed autore. Siamo tutti esseri umani e viviamo, seppur in maniera diversa gli uni dagli altri, il contrasto gioia-dolore o amore-odio”.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet