la Corte Suprema russa ha chiesto alla Corte Costituzionale di stabilire se la pena di morte possa tornare ad essere legale nel Paese a partire dal 1° gennaio 2010. La stessa Corte Costituzionale ha fatto sapere che il 3 novembre potrebbe decidere di esaminare la domanda.
“Considerata l’urgenza e la straordinaria importanza del tema, la decisione sulla presa in considerazione della domanda potrebbe essere assunta nella prossima assemblea plenaria del 3 novembre”, ha detto l’ufficio stampa della Corte Costituzionale. Nel febbraio 1999 la Corte Costituzionale ha stabilito che in Russia nessuna condanna a morte possa essere pronunciata finché non sarà completata l’istituzione di giurie nei tribunali.
Ultima tra le Repubbliche della Federazione, a partire dal 1° gennaio 2010 anche la Cecenia introdurrà il sistema delle giurie. Il giudice della Corte Suprema Vladimir Davydov ha dichiarato che il possibile uso della pena di morte in Russia a partire dal 2010 entrerebbe in conflitto con gli impegni assunti dal Paese a livello internazionale.

Commenti

Potrebbero interessarti