Pin It
SG
Sergio Clemente, giovane con esperienza si presenta ai pugliesi per portare la voce della capitanata in regione.

 

 

Le elezioni sono alle porte e la campagna elettorale comincia a scaldarsi.

Puglia come terreno di scontro tra PD e PDL i candidati si presentano come soldati che devono combattere per il bene del territorio e prendere quanto più possibile da questa centralità mediatica.

Nuovi volti e vecchie conoscenze intasano con messaggi promozionali e promesse l’etere e i muri delle città di quella che rischia di essere la regione decisiva nella battaglia nazionale tra centrodestra e centrosinistra.

Nel variegato panorama di volti e motti un messaggio “Più capitanata in Puglia” porta al centro una delle province più vaste e meno rappresentate. Questo lo slogan e la prospettiva di Sergio Clemente, uno dei candidati foggiani con più possibilità di accedere ai banchi del consiglio regionale.

Ormai attivo politicamente da quasi vent’anni spicca nelle file del centrosinistra, si presenta come un volto giovane per la politica regionale. Poco più che quarantenne ma ben conosciuto da quanto si interessano della vita politica foggiana e della capitanata in genere. A soli 19 anni Sergio Clemente era già presidente della V circoscrizione del capoluogo e da allora la sua attività politica non si è mai fermata.

Molte iniziative e battaglie per far crescere un territorio vasto e variegato come la provincia di Foggia portano la sua firma e il suo volto. L’Authority alimentare, una delle battaglie più importanti per la capitanata, è stata promosse e sostenuta per portare visibilità e sviluppo all’intera provincia.

Impegnato nella formazione da anni è sempre stato partecipe attivo della vita politica e sociale della sua città. Lavorando su diversi fronti istituzionali, come componente del consiglio d’amministrazione dell’AMGAS dal 1998 al 2003 e contemporaneamente Presidente Dipartimento Formazione Politiche del Lavoro UPI-Puglia, ha maturato esperienza amministrativa e organizzativa.

Presidente della commissione provinciale di studio dei fenomeni criminosi della provincia di Foggia in un periodo di forte instabilità sul fronte sicurezza nell’intera provincia, ha lavorato in prima linea per istituzione della Corte d'Appello a Foggia.

Forte sostenitore delle potenzialità del territorio si è impegnato nello sviluppo di diverse iniziative mentre ricopriva la carica di Presidente provinciale della Commissione Cultura a metà degli anni 2000.

Presidente del consiglio della provincia di Foggia fino al 2008 oggi continua a lavorare alla crescita e allo sviluppo di Foggia come consigliere sia alla gestione del comune di Foggia che della provincia tra le file del PD.

Da profondo conoscitore della realtà del territorio si affaccia a queste elezioni come un volto nuovo per la regione ma con grande esperienza e caparbietà per dare una voce al territorio.

 

Giuseppina Nicolò

 

 

 

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet