Pin It

Michele-e-Sabrina-Misseri1

Man mano che arrivano o sembrano arrivare gli esiti scientifici dei Ris e del Professor Strada, incaricato dalla Procura per quanto attiene all’esame autoptico del cadavere della Scazzi, pare che la matassa intricata delle indagini, invece di tendere ad una fine logica e condivisa, si attorcigli e si avviti sempre più su se stessa, rimandandone alle famose calende greche il risultato finale.

  In tutta questa vicenda, obiettivamente, sembra che all’improvviso tutto sia ancora in alto mare e il mistero del cordon bleu che Sarah avrebbe mangiato quel giorno (non si sa se verso le tredici e mezza oppure verso le ore 14) non fa che complicare ancor più la storia, anche perché, se davvero l’ha mangiato, bisognerebbe ipotizzare sempre almeno due ore-due e mezza prima dell’avvenuta digestione e quindi, in ogni caso, l’omicidio si attesterebbe sempre in un orario praticamente incompatibile con la pista sin’ora seguita, in quanto si andrebbe a posizionare in una fascia tra le 15 e trenta e le 16, smontando in un sol colpo qualsiasi certezza degli inquirenti. 

E’ chiaro che l’indagine si trova ad un punto morto, non potendosi stabilire in maniera certa né l’ora dell’omicidio, né il luogo del delitto e né tantomeno il giorno in cui il corpo sarebbe stato occultato in quel pozzo dove sarebbe stata trovata la vittina. Già… sarebbe…perché, come fatto capire in una trasmissione televisiva, la Velletri, del collegio difensivo di Sabrina, sostiene che mancherebbero agli atti certificazioni inequivocabili che quel corpo appartenga davvero a Sarah Scazzi e del resto il fatto che non si trovi traccia del cordon bleu nel suo stomaco potrebbe andare proprio in questa direzione.

Assume una connotazione sinistra a tal proposito la famosa telefonata al 118 in cui una voce anonima, qualche giorno dopo la scomparsa della quindicenne, avrebbe avvertito della presenza in campagna del corpo nudo di una ragazza. Ma chi era? Era Sarah o qualcun’altro/a? Mai detto, come del resto non esistono testimonianze (la qualcosa dovrebbe far riflettere) di vicini di casa i quali dichiarino convinti di aver visto entrare con i propri occhi la bambina in casa Misseri. 

C’è poi una coincidenza che non lascia tranquilli ed è che all’indomani della famosa dichiarazione pubblico-televisiva della Velletri sulla non identificazione totale della vittima, le indagini parvero improvvisamente bloccarsi, con corollario di silenzi da tutti i punti di vista, tanto che anche sui media si parla ormai di più della scomparsa di Yara, quasi a voler tralasciare di proposito di continuare ad insistere sui misteri di un omicidio che pare presentare lati oscuri sin’ora poco approfonditi.

Quali?
 
Certo è che nelle dichiarazioni di Misseri esistono zone d’ombra e di contraddizioni a non finire. Davvero il corpo della bambina se lo sono trovati nel garage e quindi sono andati ad occultarlo? O sarebbero accorsi in campagna per seppellire quel corpo segnalato al 118 della cui identità mai si è parlato e sulla cui veridicità non si è mai detto niente?

E in tal caso, dove sarebbe finita Sarah?

Come ben si vede i punti interrogativi, come anche nel caso di Yara, sono tantissimi, per cui è persino ipotizzabile (ovviamente, vista l'oscurità della vicenda, si può ragionare solo in via del tutto ipotetica) che l’omicidio (o per dirla meglio il rapimento) possa essere avvenuto lontano da Avetrana, commesso eventualmente da ignoti, che avrebbero magari provveduto a far trovare un altro cadavere in campagna (la chiamata del 118 potrebbe avvalorare questa ipotesi), in tal modo incastrando la famiglia Misseri affinché si accollasse l’onere della responsabilità della scomparsa della nipote.

Ciò potrebbe spiegare anche il ritrovamento del telefonino, che in quest’ottica apparirebbe come l’evidente tentativo dei rapitori, in un momento in cui le indagini si accentravano troppo sulla verifica della macchina scura sospetta che aveva rombato nei pressi di via Deledda, di allontanare da sé qualunque indizio.

Del resto (si potrebbe persino azzardare), chi potrebbe mai accusare una figlia di un tale efferato omicidio, se non fosse che qualcuno di molto potente possa spingerlo in tale direzione magari sotto minaccia di morte per tutti i membri della sua famiglia?

Vipom

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti