Onu


L’ONU aveva auspicato un cessate il fuoco e il fuoco si abbatte su Tripoli, l’ONU aveva deciso l’intervento per preservare la vita di civili ma a quanto pare già si contano diverse decine di morti ad opera dei raid ordinati dall’ONU; l’ONU aveva auspicato….tutto e nulla.

E’ ora, credo, di riformare l’ONU. Non è possibile che una Organizzazione mondiale votata alla pace e al rispetto dei diritti si faccia attore di interventi armati, come del resto era successo a proposito di Afghanistan e Iraq, dove i morti non si sa ancora quanti siano, visti mesi e mesi di bombardamenti feroci da parte delle potenze occidentali.

Dico io: d’accordo, bisogna preservare i civili dagli attacchi dei lealisti di Gheddafi, in questo caso dei civili di Bengasi; ma chi garantirà la vita dei civili di Tripoli, sottoposti ad un bombardamento terribile che non credo l’ONU avesse preventivato: si parlava solo di cessate il fuoco e di no fly zone…dunque?

Penso in sostanza che l’ONU vada riformato profondamente perché non può essere la foglia di fico per attuare guerre coloniali e sanguinarie che sono sotto gli occhi di tutti.

Vipom

Nessuna connessione internet