Pin It

L'osteoporosi è la restrizione del componente minerale e della radice proteica dell'osso che implica l'indebolimento e l'assottigliamento delle ossa. La malattia si forma nelle donne in stato di menopausa, perché le ovaie non sono in grado di produrre estrogeni, che riescono a mantenere completo lo scheletro femminile, può comparire nelle persone anziane, oppure può presentarsi come il risultato di una lesione, di malattie metaboliche, o correlata a specifiche terapie. L'osteoporosi all'inizio è asintomatica, anche se si si puo' sentire qualche dolore osteomuscolare.

Oggigiorno la MOC e' considerato il metodo migliore al fine di prevenirla. E' un esame non invasivo da ripetersi annualmente, e misura il patrimonio minerale dello scheletro. Una volta che è stata accertata un calo di calcio nel sistema scheletrico, il medico curante prescrive dei medicinali non ormonali denominati, bifosfonati, contenenti generalmente due principi attivi, l'acido alendronico che impedisce la perdita di tessuto osseo e la vitamina D, che contribuisce a saldare il calcio nel tessuto osseo. Il calcio si può prendere con una nutrizione ricca di formaggi e latticini, per cio' che riguarda la vitamina D, gli alimenti che la includono sono pochi, così in estate sarà la cute esposta alla luce del sole a crearla.

Se non c'e' vitamina D il calcio non si fissa nello scheletro, e l'individuo rischia cadute e fratture delle ossa. Oltre che con medicinali, l'osteoporosi può essere impedita cambiando lo stile di vita come smettendo di fumare, perché fumare fa aumentare la velocità di calo del tessuto osseo, facendo ginnastica per fortificare lo scheletro e rispettando una dieta equilibrata ingerendo all'occorrenza integratori dietetici.

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti