numero chiuso

La Corte Europea dei diritti dell'uomo ha stabilito che il numero chiuso, previsto per l'accesso ad alcune università italiane, non viola il diritto allo studio.

Per la Corte la previsione del numero chiuso rientra nella discrezionalità che i Paesi membri hanno di attuare restrizioni all'accesso alle università in presenza di validi motivi. 

Il ricorso a Strasburgo era stato proposto da otto cittadini italiani, alcuni dei quali avevano ripetutamente tentato, senza successo, l'accesso alla facoltà di medicina. 

Nessuna connessione internet