Pin It

diritto

Secondo la Corte di Cassazione, (sentenza recentissima n. 15334/2013), è responsabile di violenza sessuale colui che prosegue il rapporto sessuale anche se il partner, che ha dato un iniziale consenso, esprima poi la sua contrarietà alla continuazione del rapporto. 

In pratica, secondo la Cassazione il partner deve cessare il rapporto nel caso il cui il compagno o la compagna cambino idea dopo aver inizialmente acconsentito.

Il caso in esame riguardava quello di un ragazzo ventenne che aveva continuato la prosecuzione del rapporto sadomaso sulla fidanzata. Il ricorso della difesa del ragazzo sosteneva che, nei rapporti sadomaso, la parte non è obbligata a verificare che il proprio partner dia ininterrottamente il consenso, data la modalità atipica e particolarmente invasiva di questi rapporti.

La Cassazione ha rigettato questa tesi, sostenendo che il consenso del partner, in qualsiasi circostanza e per qualsiasi rapporto, vada sempre verificato. 

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet