test etilometro

Il Tribunale di Milano, come riporta il quotidiano Milano Today, ha emesso di recente una sentenza riguardante la prova dell'etilometro.

In sostanza, se, prima di eseguire il test sullo stato di ubriachezza, gli agenti non informano il soggetto del suo diritto di nominare un difensore, tale test è nullo e non potrà utilizzarsi in un eventuale procedimento giudiziario.

Questo principio, si afferma in sentenza, vale anche se il soggetto fermato è in evidente stato di ubriachezza.

In questa sentenza il giudice Donatella Banci Buonamici ha assolto un ragazzo che guidava ubriaco, perché gli agenti di polizia non lo avevano preventivamente avvertito del suo diritto di nominare un difensore prima dell'esecuzione del test.

Infatti, secondo il principio affermato in sentenza, prima del test ogni cittadino ha il diritto di chiamare un avvocato di fiducia, pena l'invalidità del test stesso.

Resta da chiarire come possa, un soggetto evidentemente ubriaco, essere così lucido da capire i suoi diritti.

Nessuna connessione internet