Pin It
hiv trapianto midollo
L'evento è l'International Aids Society di Kuala Lumpur, la notizia è di quelle che suscitano l'interesse di tutta la popolazione mondiale, il virus dell'HIV è sparito dal corpo di due pazienti che sono stati sottoposti al trapianto del midollo.
 
Gli scienziati spiegano che non si puo parlare di cura ma i fatti dicono che due pazienti hanno ricevuto un trapianto di midollo
a causa di tumori sanguigni, hanno visto sparire dal proprio corpo il virus, anche dopo aver smesso di prendere gli antiretrovirali
utilizzati per tenere a bada il virus, da anni piaga che coinvolge tutta la popolazione mondiale. Ii pazienti sono stati sottoposti al trapianto rispettivamente cinque e tre anni fa e hanno smesso di prendere farmaci quindici e sette settimane fa, oggi dopo tutti i test e le analisi del caso i dottori non hanno rilevato la presenza del virus nel loro corpo, sangue e tessuti dei pazienti risultano sani ma Timothy Henrich del Dana-Farber/Brigham and Women's Cancer Centre di Boston invita alla cautela e spiega "malgrado i test non abbiano rivelato la presenza del virus questo non significa che il virus sia stato eradicato, perché lo stesso può rimanere latente a lungo prima di diventare di nuovo attivo.
 
Nascosto magari nel cervello o nel tratto gastrointestinale, anche se questi risultati sono entusiasmanti, non indicano ancora che questi pazienti siano stati curati, per capire fino in fondo l'impatto di un trapianto di midollo sulla persistenza dell'Hiv sarà necessario un follow up di lungo termine di almeno un anno”.
Malgrado le dovute parole cautelative usate dagli scienziati la scoperta e' davvero una svolta importante nella lotta al virus dell'Hiv, Christine Durand della Johns Hopkins University School of Medicine dalle pagine di "Nature" dichiara "se i dati fossero confermati oltre che dell'efficacia dei trapianti di midollo si potrebbe soprattutto parlare di efficacia della terapia antiretrovirale,
che si mostrerebbe potente abbastanza da proteggere le cellule del donatore durante il periodo di somministrazione".
 
Il "Guardian" dalle sue pagine ricorda che cominciano ad essere diversi i casi di persone nelle quali il virus non è stato più rintacciabile e quindi è importante che la ricerca continui su questa strada anche se è doveroso ricordare che i trapianti del midollo sono interventi pericolosi e molto invasivi e che richiedono l'assunzione di dosi massicce di immunosoppressori.
Una grande sperenza torna ad accendersi nel cuore di tutte le persone affette dal virus dell'immunodeficienza umana (HIV, acronimo dall'inglese Human Immunodeficiency Virus), l'Hiv è un retrovirus del genere lentivirus, caratterizzato cioè dal dare origine a infezioni croniche, che sono scarsamente sensibili alla risposta immunitaria ed evolvono lentamente ma progressivamente e che, se non trattate, possono avere un esito fatale, ma da oggi tutto potrebbe cambiare e la razza umana si prepara a sconfiggere un altro virus che tante pene ha dato all'uomo.
Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti