guida senza patente

Con una recente sentenza, (n. 28810 del 5 luglio 2013) la Corte di Cassazione ha stabilito che non possano essere applicate le attenuanti generiche a chi viene scoperto a guidare senza patente solo sulla base del presupposto che la persona in questione sia incensurata.

La Cassazione ha infatti annullato, per quanto riguarda l'entità della pena, una sentenza del Tribunale di Napoli con la quale il giudice aveva concesso le attenuanti generiche ad un soggetto scoperto alla guida senza patente, perché tale persona era incensurata, ossia non aveva commesso altri reati prima.

Il giudice di Napoli ha apertamente violato una disposizione di legge, e precisamente l'art. 62 bis del codice penale.

Secondo questo articolo, il fatto che il soggetto sia incensurato non può costituire, da solo, un motivo per la concessione delle attenuanti generiche.

Pertanto, la Corte di Cassazione ha annullato la sentenza rinviando il giudizio al Tribunale di Napoli affinché esso disponga un'altra pena a carico del soggetto.

Nessuna connessione internet