prostituta dipendente

Un tribunale del Brasile ha emesso una storica sentenza che equipara, a tutti gli effetti, la prostituta ad una normale lavoratrice dipendente.

Una donna lavorava in un locale di strip tease e nello stesso si prostituiva ma, a seguito di un brutto incidente avvenuto mentre si spogliava,  è rimasta tetraplegica.

Il giudice Ana Claudia Torres Vianna del Tribunale di Campinas, situato nello stato di San Paolo, ha riconosciuto alla donna un risarcimento di circa 70 mila euro, ma non solo.

Secondo il tribunale, la donna ha anche diritto alla tredicesima e al trattamento di fine rapporto, come tutti i dipendenti.

Questa sentenza, che parifica giuridicamente la prostituta ad una normale dipendente, passerà alla storia e farà discutere non solo in Brasile, ma in tutto il mondo. 

Nessuna connessione internet