Il Decreto Legge 21 giugno 2013, n. 69, chiamato "decreto del fare" ,oltre a predisporre una serie di interventi mirati ad accrescere l'occupazione e implementare lo sviluppo economico, ha modificato una norma del codice della strada, precisamente l'art 202.

Grazie a questa modifica, chiunque paghi la multa entro cinque giorni dall'emissione, beneficerà di uno sconto del 30% sull'importo della stessa.

Il motivo per il quale è stata emanata questa modifica (la ratio legis) è quello di permettere una diminuzione delle prescrizioni delle multe; inoltre, i comuni avranno a disposizione maggiori liquidità, e i soggetti multati potranno beneficiare di uno sconto.

Ecco, in sostanza, cosa prevede la riforma:

- se la multa viene assegnata direttamente al cittadino, oppure rilasciata sull'autoveicolo, il verbale o i moduli indicheranno la cifra già scontata al 30%, purché venga pagata entro 5 giorni;
- di tale riduzione non beneficeranno comunque coloro che commettono violazioni per le quali è prevista la confisca del veicolo o la sospensione della patente;
- bisogna tener presente anche che "il pagamento in misura ridotta non è consentito quando il trasgressore non abbia ottemperato - cioè obbedito - all'invito a fermarsi ovvero si sia rifiutato di esibire il documento di circolazione o la patente di guida" (art. 202 comma terzo).

Nessuna connessione internet