Pin It

parlamentoesterno

Roma (6 NOV) - Il Senato ha approvato l'ordine del giorno, proposto da M5S e Lega Nord, che prevede un taglio alla diaria dei senatori a vita, la cui entità sarà assoggettata alle stesse regole che valgono per gli altri senatori.

In particolare, i senatori a vita non riceveranno più la diaria tout court, ma l'entità della stessa sarà proporzionata alla loro effettiva partecipazione ai lavori parlamentari; in sostanza, più si assenteranno, meno saranno rimborsati.

La diaria è quella parte variabile dello stipendio dei senatori e deputati, e consiste in pratica nel rimborso delle spese effettuate per viaggi, spostamenti etc.

Il taglio alla diaria dei senatori a vita scatterà quindi se questi si assenteranno a più del 30% delle votazioni in aula.

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet