Perugia, 27 dicembre - La casa dove il primo novembre 2007 fu uccisa Meredith Kercher, la studentessa inglese in Italia per un periodo di studio, è stata messa in vendita.

Inizialmente, la casa fu messa sotto sequestro per consentire le indagini. Qualche mese dopo fu data in affitto. Ora è stata messa in vendita; l'annuncio compare sul sito di un'agenzia immobiliare.

La casa viene descritta come un'abitazione qualunque: "Caratteristico complesso composto da due unità immobiliari indipendenti con possibilità di recupero cubatura e realizzo di una terza unità, con annessi 5 mila metri quadri di terreno ed una corte pertinenziale esclusiva capace di ospitare sette posti auto. In ottime condizioni". Prezzo: 460 mila euro.

Per l'omicidio di Meredith Kercher sono stati accusati due amici della ragazza, Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Entrambi, sono stati prima condannati e poi rilasciati a seguito della sentenza della Corte d'Assise d'Appello di Perugia dell'ottobre del 2011.

Nel marzo del 2013, la Corte di Cassazione ha stabilito che il processo debba rifarsi, rinviando la causa in Corte d'Appello.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet