Di Babbo Natale sappiamo che è il frutto di un'azzeccata campagna pubblicitaria di una nota bevanda zuccherina, ma vi siete mai chiesti come nasce il personaggio della Befana?


Ebbene, la sua festa ha origine dai rituali offerti alla Dea Madre da diverse culture, dal 25 dicembre al 6 Gennaio, per festeggiare il solstizio d'inverno che rappresentava la rinascita della natura. Un processo di vitale importanza per quei popoli la cui sussistenza era legata all'abbondanza dei raccolti e ai frutti della terra come quelli della fredda Europa settentrionale, ma anche per gli antichi Greci, e gli Egiziani che in questa data festeggiavano la nascita del dio Eone con una processione sulle sponde del Nilo.
Anche l'antica tradizione rurale italiana fece sua questa celebrazione e la Befana, in principio, incarnava la figura pagana di Madre Natura di cui si celebrava la morte e la rinascita.
Con l'avvento del cristianesimo, la Befana perde la propria connotazione benigna e comincia a essere considerata una sorta di strega, i riti a essa legati furono condannati e i suoi connotati divennero quelli di una donna brutta, sdentata e dagli abiti laceri aprendo così la strada all'iconografia giunta sino ai giorni nostri.

Nessuna connessione internet