Napoli, 7 gennaio - Un uomo è stato appena arrestato per maltrattamenti in famiglia e per aver investito con la sua automobile la cognata. 

Secondo i primi riscontri, l'uomo, un cinquantenne di Afragola, in provincia di Napoli, maltrattava continuamente la  moglie e la figlia, le quali, per sfuggire alle continue violenze, si erano recate a casa della sorella della donna.

Giuseppe P., questo il nome dell'uomo, in uno dei suoi tanti assalti contro le congiunte, aveva rotto il naso alla figlia. Quest'ultima, per cercare aiuto, aveva pubblicato un messaggio su Facebook, un famoso social network, nel quale descriveva agli amici le violenze da tempo subite.

Quest'azione ha fatto andare in escandescenze l'uomo, il quale, dopo aver appreso che la moglie e la figlia si erano recate dalla cognata, è subito andato presso l'abitazione con la sua macchina, una Smart. Giunto sul luogo ha investito la cognata, che è caduta per terra riportando un trauma cranico.

Non solo, Giuseppe P. ha tentato di investire anche gli altri parenti della moglie.

Subito dopo sono arrivati i soccorsi e le forze dell'ordine. La donna è stata trasportata in ospedale, mentre il violento, dopo essere scappato, si è rinchiuso nel suo appartamento urlando di volersi suicidare.

In breve tempo è stato catturato dagli agenti della polizia municipale ed è stato trasportato nel carcere di Poggioreale. La cognata, invece, ha deciso, sentendosi in buone condizioni di salute, di lasciare l'ospedale.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet