Pin It

meredith  Firenze, 20 gennaio - Secondo quanto riferisce TGCOM 24, il Procuratore Generale della Toscana ha chiesto

"l'applicazione delle misure cautelari" per Raffaele Sollecito e Amanda Knox, i due imputati accusati di aver ucciso, nel novembre del 2007, Meredith Kercher.

In caso di condanna, ha chiesto il Procuratore Alessandro Crini, i due imputati dovrebbero essere assoggettati alle misure cautelari per garantire l'applicazione della sentenza, e dell'eventuale pena, nel momento in cui diventerà definitiva.

Parecchie volte, infatti, Amanda Knox ha detto che non tornerà mai più in Italia, mentre Sollecito ultimamente ha fatto diversi viaggi all'estero. Da qui il la possibilità che vi sia un pericolo di fuga.

Il Procuratore Crini ha chiesto alla Corte d'Appello che sia adottata la misura idonea a "garantire l'applicazione sentenza definitiva"; a questo fine, ha affermato il Procuratore, non è stato necessario chiedere l'arresto. La Corte deciderà a quale misura sottoporre i due imputati; potrà essere anche quella del divieto d'espatrio.

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti