Panoramica della Favorita

Per l'attuale Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, la pedonalizzazione del Parco della Favorita doveva rappresentare <<il teatro Massimo del Nuovo Mandato>> ovvero la riedizione di un'operazione di successo,dopo quella riuscita nel suo primo mandato di Sindaco, con la riapertura del Teatro Massimo dopo tanti anni di abbandono.

Nell'articolo del 06 febbraio 2014, avevamo tenuto conto di questo progetto tanto desiderato dal Sindaco e dagli ambientalisti e sportivi, evidenziando anche le ripercussioni negative sul traffico veicolare nella zona.

La notizia di oggi è che il Comune non intende proseguire nell'attuazione di questo progetto, in quanto lo studio di fattibilità riguardo la creazione di strade alternative ha dato esito negativo. Ne dà conto l'Assessore al Verde del Comune di Palermo, Giuseppe Barbera. I riflettori rimarranno comunque accesi sul Parco della Favorita, che sarà comunque oggetto di ulteriori iniziative di rilancio, in sinergia con la Regione Siciliana, nel quadro della programmazione Europea 2014-2020.

A tal proposito è prevista in data 10 Marzo 2014 alle ore 10.00, una riunione presso gli Uffici della VII Circoscrizione, con l'Assessore Giuseppe Barbera. Si discuterà, tra le altre cose, della riapertura di quelle strade già interessate dal divieto di transito veicolare.  

Sorridono quindi i commercianti ed i residenti della zona che insistono nei quartieri Partanna Mondello, Pallavicino, Villaggio Ruffini, Montellegrino in quanto, come evidenziato nell'articolo del 06 Febbraio 2014, la chiusura alle auto, seppur progressiva, avrebbe creato non pochi problemi di viabilità.

Un pò meno contenti gli amanti delle passeggiate e gli sportivi i quali dovranno, almeno per adesso, piegarsi ancora alle esigenze del traffico automobilistico che certamente non può essere negato.

Al centro di tutto rimane il meraviglioso Parco della Favorita che dovrà sempre e comunque essere tutelato e migliorato.

 

Antonino Schiera

Nessuna connessione internet