scandalo parioli

Roma - Lo scandalo delle ragazzine che si vendevano nel quartiere Parioli di Roma sembra dilatarsi sempre più; sono stati infatti anche scoperti dei video che mostrano le baby lucciole mentre consumano dei rapporti con i clienti.

I filmati sono stati trovati sul cellulare di Mirko Ieni, l'uomo arrestato con l'accusa di aver sfruttato le due ragazzine minorenni.

Le immagini dei filmati ritraggono alcuni clienti in intimità con altre due ragazzine diciannovenni sfruttate dallo stesso Ieni, il quale ora dovrà anche rispondere di violazione alla riservatezza.

I filmati sono stati setacciati dagli inquirenti, i quali hanno potuto scoprire l'esistenza di altre due ragazze, di appena diciannove anni, sfruttate da Ieni, il quale utilizzava la rete per organizzare gli incontri con i clienti, che venivano poi ripresi a loro insaputa.

Ieni è quindi accusato di sfruttamento della prostituzione minorile, ma anche di violazione della riservatezza e spaccio di sostanze stupefacenti.

L'uomo, infatti, riforniva di droga le giovani lucciole e la sorella minore di una delle ragazze, la quale però era estranea al giro di prostituzione.

Commenti

Potrebbero interessarti