La sempre più esecrabile dittatura finanziaria, che estende ormai la sua nefasta influenza sull'intero globo, non lesina di adottare qualsiasi espediente pur di raggirare gli sprovveduti.

Una di queste imposture, riguarda la tessera sanitaria, la quale si è così trasformata in un essenziale strumento volto a schedare i cittadini sin dalla loro infanzia. A promuovere tale iniziativa sono stati gli apparati finanziari e militari americani, il cui raggio di azione si è potuto allargare grazie al vergognoso asservimento offertogli dalla sempre più codarda e corrotta casta politicante nostrana.
Quel che preoccupa maggiormente di questa riprovevole genuflessione sociale, culturale e antropologica, è la deleteria interazione ricorrente fra le informazioni sanitarie, e comunque sensibili, degli italiani e gli equivoci interessi di tre codifiche USA. Il progetto rientra nel contesto degli obiettivi contemplati dalla legge n. 91 del 1999: una legge, la quale sancisce che non siamo più padroni neppure del nostro corpo, dal momento che esso sia divenuto proprietà dello...Stato!
La schedatura di massa dell'italico volgo, ebbe tuttavia inizio, almeno formalmente, con il decreto legge del 30-09-2003, n. 269, art. 50, promulgato poi in legge da Azeglio Ciampi su proposta del governo Berlusconi, mediante il provvedimento n. 326 del 24-11-2003. Il pretesto per la sua introduzione, fu quello del monitoraggio della spesa sanitaria. Per poter meglio comprendere la portata di quel raggiro, è sufficiente leggere il decreto interministeriale dell'11-03-2004, il quale così riporta testualmente: “Sulla traccia 1 della banda magnetica sono registrate le seguenti informazioni, secondo la codifica IATA (International Air Transport Association). Sulla traccia 2 della banda magnetica è registrato con codifica ABA (American Bankers Association) lo stesso codice fiscale registrato in traccia 1, convertito in forma numerica”. E poi: “Il codice fiscale in modalità “BAR CODE” è riportato sul retro della tessera secondo lo standard di codifica 39 che risponde alle norme MIL-STD1189 e ANSI MH10.8M1983”.
A cosa si riferiscono queste sigle? Scopriamo così che la IATA corrisponda a una organizzazione internazionale di compagnie aeree, con sede a Montreal, nella provincia canadese del Quebec, la quale si occupa anche del trasporto di sostanze pericolose, in relazione con il quale pubblica lo “IATA Dangerous Goods Regulation Manual”. Quel che non è chiaro al riguardo, è cosa essa abbia da spartire con la salute, e non solo con quella, degli italiani.
Circa l'”American Bankers Association”, non dovrebbe esserci bisogno di ulteriori chiarimenti. Invece, riguardo il codice MIL-STD1189, è il caso di ricordare che esso risponda a un codice militare. Per la precisione, esso è un codice militare del Pentagono. Anche nella fattispecie, sfugge la relazione ricorrente fra le esigenze militari statunitensi, e quindi di uno Stato straniero, e i dati sensibili degli italiani. In un contesto civile, qualcuno non dovrebbe avere l'onere di chiarirlo?
Nella parte centrale della stessa tessera, si scorge, accanto alla data di nascita del titolare della medesima, la presenza di tre lettere, riportate in formato Braille, le quali sono in relazione con il codice fiscale. Per la precisione, le prime due lettere ricapitolano le generalità del suo titolare; le altre, i primi 15 caratteri dello stesso codice.
VIENE ORA DA DOMANDARSI IN QUALI CIRCOSTANZE IL CITTADINO IMPIEGHI QUESTO A DIR POCO STRANO DOCUMENTO. EBBENE, LO FA NELLE PIÙ ETEROGENEE SITUAZIONI RELATIVE ALL'INTERAZIONE CHE EGLI STABILISCA CON IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE (SSN), MA LO FA ANCHE IN TANTISSIME ALTRE OCCASIONI RICHIEDENTI LA COMUNICAZIONE DEL PROPRIO CODICE FISCALE. SE NE DESUME COME, ATTRAVERSO TUTTE QUESTE INFORMAZIONI, PERALTRO ASSAI PARTICOLARI, EGLI VENGA COSTANTEMENTE MONITORATO SOPRATTUTTO DA UNO STATO CHE DOVREBBE RISULTARE STRANIERO. INOLTRE, CHI SI PREOCCUPA DI CONTROLLARE DI FATTO TALE SITUAZIONE? NON LO FA CERTAMENTE LA PARODIA GOVERNATIVA ITALIANA! A FARLO È L'APPARATO FINANZIARIO E MILITARE AMERICANO! PROPRIO COSÌ: SIAMO TUTTI CONTROLLATI DAL PENTAGONO! LO SIAMO QUINDI DA UN APPARATO MILITARE STRANIERO! QUANDO, QUEL SISTEMATICAMENTE VILIPESO PEZZO DI CARTA CHIAMATO “COSTITUZIONE DELLA REPUBBLICA ITALIANA”, VIENE PERVICACEMENTE MORTIFICATO AL RUOLO DI CALZA ELASTICA DALLA SEMPRE PIÙ EMETIZZANTE CASTA POLITICANTE OPPORTUNAMENTE SPALLEGGIATA DA UNA FATALE ACCOZZAGLIA ANDROIDE INUTILMENTE ELEVATA AL RANGO DI POPOLO DA QUELLA CARTA, LA QUALE NON MANCA, PER QUESTIONI DI SPECULARITÀ, DI RICONFERMARLA PUNTUALMENTE CON IL PROPRIO VOTO!

- Fonti:

-Gianni Lannes;

-http://ec.europa.eu/competition/antitrust/others/1617bis/discussion.html

-http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/03/il-corpo-umano-monopolio-dello-stato.html ;

-https://www.document-center.com/standards/show/ANSI-MH10.8M
https://www.document-center.com/standards/show/MIL-STD-1189
https://www.document-center.com/standards/show/AIM-BC1

Commenti

Potrebbero interessarti