L’appello pubblico dell’avv. Eugenio Gargiulo a Prefetto e Sindaco di Foggia: Elevare immediatamente la capienza dello stadio Zaccheria a 7.500 posti!

Dopo l’ultimo match casalingo , disputato domenica dal Foggia allo Zaccheria contro il Cosenza, un gruppo nutrito di tifosi rossoneri ha chiesto a gran voce che la capienza dello stadio cittadino sia aumentata , in occasione del prossimo “big match” casalingo contro il Benevento, ad almeno 7.500 posti.

Va premesso  che  domenica lo stadio era aperto a ben 5000 potenziali spettatori ( tra abbonati e possessori della tessera del tifoso autorizzati all’ingresso), sebbene fosse stato  vietato dal prefetto l'accesso in curva nord. Da tale circostanza di fatto è consequenziale desumere che, attualmente,  il settore “tribuna ovest” unitamente al settore  “curva sud”  hanno l’agibilità ufficiale per “ospitare” da sole ben 5000 spettatori!

La legittima domanda di moltissimi tifosi rossoneri è ,quindi, perchè non elevare la capienza dello stadio Zaccheria di Foggia a 7500 spettatori, già in occasione della prossima partita interna con la capolista della Lega Pro- girone C -Benevento?  In tale occasione , in effetti, sarà di nuovo messo a disposizione dei tifosi, da parte del Prefetto, il settore curva nord, capace anche esso di ospitare quanto meno 2.500 tifosi ( di cui ben 800 della squadra ospite!)

Sulla annosa questione interviene, sollecitato da un folto gruppo di tifosi, il noto legale foggiano, avv. Eugenio Gargiulo, il quale lancia un appello pubblico, principalmente al Prefetto e al Sindaco di Foggia, affinchè producano il massimo sforzo per consegnare, tra due settimane, un Zaccheria che sia agibile per almeno 7.500 posti, considerato che sussistono, anche a detta del Presidente del Foggia calcio Verile, tutte le condizioni di sicurezza del caso per concedere tale agibilità.

Ma l’avv. Eugenio Gargiulo va oltre, e ricorda che la vecchia ed ormai fallita società U.S. Foggia , che aveva in concessione la gestione dello stadio Zaccheria, aveva addirittura già svolto i lavori necessari per adeguare addirittura lo stadio ad una capienza tra i 7.500 ed i 12.500 posti a sedere , ma che tali interventi all’impianto sportivo foggiano  erano stati frustrati dal mancato intervento del Comune di Foggia per quanto riguardava quei lavori e quelle opere di adeguamento necessarie proprio a portare la capienza dello Zaccheria fino a 7.500 posti.

Premesso che lo stadio Zaccheria di Foggia, è un piccolo gioiello, tanto da essere stato annoverato in un recente sondaggio tra i primi 20 stadi d’Italia , e che la sua capienza ufficiale , quando il Foggia militava in serie A, era di circa 25.000 posti tutti a sedere,  l’avv. Eugenio Gargiulo chiede pubblicamente perché se , attualmente risultano agibili  i settori Tribuna Ovest ( 7.000 posti) , Curva Sud ( 5.000 posti) e Curva Nord( 5000 posti) , l’attuale capienza dello Zaccheria è invece di appena 5.000 posti a sedere?

Perché non si è ancora provveduto a riaprire il settore Tribuna Est ( 7.500 posti) , magari utilizzando delle strutture di “prefiltraggio” mobili , come è accaduto per la Curva Nord ?

Il Comune di Foggia  conferma o meno di aver effettuato quegli interventi di adeguamento e di sicurezza finalizzati ad aumentare la capienza dello Zaccheria a 7.500 posti ( e quindi ai 12.500 posti in automatico di cui parlava, a suo tempo, l’ex patron del Foggia Pasquale Casillo)?

A tutti questi interrogativi, soprattutto, il Sindaco di Foggia e l’assessore allo sport ed ai lavori pubblici devono fornire alla cittadinanza , oltre che ai tifosi rossoneri, dei chiarimenti e delle spiegazioni puntuali e definitive, affinchè la città di Foggia e la sua impagabile tifoseria possa ricavarne delle esatte opinioni a riguardo!

Foggia, 20 gennaio 2015
avv. Eugenio Gargiulo

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet