50 sfumature di grigio locandina 1

Pavia, 27 aprile - È successo a Robbio Lomellina, in provincia di Pavia.

Una prostituta brasiliana di 35 anni è stata arrestata con l'accusa di aver ripreso i clienti durante i giochi erotici e di aver venduto sul mercato clandestino i filmati.

La prostituta aveva anche un complice, M.E., di 37 anni, che aveva sin dall'inizio architettato la truffa e messo a disposizione della donna un appartamento rifornito di tutte le suppellettili necessarie a svolgere pratiche sessuali come il bondage e il sadomaso

Secondo quanto è emerso dalle indagini, M.E., un trentasettenne originario di Mortara, sarebbe stato il vero fautore del piano criminoso; sarebbe stato lui, infatti, a ricercare ed arruolare la prostituta brasiliana.

M.E. avrebbe anche venduto ai clienti alcune sostanze stupefacenti con l'obiettivo di favorire e di rendere ancor più trasgressive le loro prestazioni sessuali. 

I clienti non sapevano di essere ripresi; nell'appartamento, infatti, erano installate a loro insaputa numerose telecamere in grado di riprendere i rapporti sessuali da ogni angolazione.

A seguito delle indagini, i carabinieri hanno rintracciato diversi clienti; tre di loro hanno fatto denuncia. 

I militari hanno scoperto la truffa indagando sul mercato del sesso a pagamento; M.E, infatti, adescava i clienti servendosi di annunci on line

Secondo i carabinieri, le pratiche sessuali come il bondage e il sadomaso sarebbero più richieste dai clienti delle prostitute da quando il film  "Cinquanta sfumature di grigio" ha avuto successo. 

M.E. dovrà rispondere delle accuse di favoreggiamento della prostituzione, vendita di sostanze illegali e illecite interferenze nella vita privata.