coltello - repertorio

 

 

 

Pavia, 27 aprile - Maria Boccasile, una giovane donna di 26 anni residente a Vidigulfo, in provincia di Pavia, è stata da poco fermata con l'accusa di aver tentato di ammazzare il marito.

Il fatto è accaduto nella mattinata di lunedì 27 aprile. 


La ragazza, dipendente presso una rosticceria, ha accoltellato il marito, Filippo Fortunati, un trentaquattrenne che di professione fa il muratore.

L'arma del delitto è probabilmente un coltello da cucina, con il quale la donna ha colpito il coniuge proprio dritto al cuore. 

L'uomo, per tentare di salvarsi dalla ferocia della moglie, è uscito dalla porta di casa trascinandosi e percorrendo, con le poche forze che gli rimanevano, un tratto di pianerottolo; in questa maniera è riuscito ad avvertire i vicini.

Poco dopo sono giunti i soccorsi, che hanno trasportato l'uomo, in gravissime condizioni, al Policlinico San Matteo di Pavia.

La moglie è stata fermata dai carabinieri  con l'accusa di tentato omicidio.

Secondo gli inquirenti, il gesto della donna sarebbe stato motivato dalla sua gelosia nei confronti del marito.