carabinieri- foto di repertorio

Vigevano, 8 maggio - Durante un'accesa discussione una donna nigeriana di 35 anni, di professione parrucchiera,  ha sferrato un pugno a suo marito provocandogli delle fratture al setto nasale; il fatto è successo a Vigevano, in provincia di Pavia.

Dopo aver subito la violenza l'uomo ha chiamato i carabinieri che, al loro arrivo, lo hanno trovato con il volto tumefatto e pieno di sangue.

Il marito, un cinquantenne di professione impiegato, è stato subito trasportato in ospedale, ed è stato dimesso con una prognosi di due settimane; a causa dei pugni ha subito diverse fratture nasali.

Ai militari la donna ha spiegato di aver compiuto il gesto perché si riteneva insoddisfatta sessualmente; inoltre, ha anche riferito di essersi sentita ingannata dal marito, il quale non le aveva confidato che, prima del matrimonio, assumeva pillole per potenziare le prestazioni sessuali. 

La donna, che è intenzionata a chiedere la separazione, è stata denunciata dai Carabinieri di Vigevano e dovrà rispondere per lesioni personali.