Pin It

Cosa si intende per “abbandono del tetto coniugale”?  E’ la situazione di chi va via di casa e lascia il coniuge senza un valido e serio motivo . Da qui scaturisce che può subire quello che viene detto “addebito” nel giudizio di separazione. In pratica, il giudice gli attribuisce la colpa della rottura del matrimonio, con tutte le conseguenze del caso. Ecco perché è necessario conoscere tutti i casi in cui l’abbandono della casa è legittimo e quando, invece, non lo è. 

Con una recentissima ordinanza , la Cassazione ha precisato che non sussiste l’abbandono del tetto coniugale se i coniugi decidono tacitamente di vivere da separati in casa in un villino costituito da due immobili, anche se catastalmente è un unico corpo. Secondo la Suprema Corte, integra l’abbandono della casa il comportamento di uno dei due coniugi che “esprima la volontà di porre fine alla convivenza e di non fare ritorno nel luogo della residenza coniugale”. Per cui, nel caso di coniugi che, pur non essendo ancora separati formalmente dal giudice, vivano “separati in casa”, avendo predisposto due sezioni dell’immobile distinte per ciascuno dei due, non si può parlare di abbandono della convivenza e quindi del tetto coniugale. ( in tal senso Cass. ord. n. 20469/15 del 12.10.2015)

Nel caso di specie, l’immobile adibito ad abitazione familiare, seppure catastalmente unico, risultava costituito da due immobili autonomi, indipendenti e separati. Ciò che rilevava è la volontà tacita dei coniugi di abitare in due cespiti, autonomi, indipendenti e separati (in verticale) e di mantenere una doppia allocazione dello stesso, abilitando ciascuno di essi a vivere in altro settore (sia pure separato) dell’unico immobile, anche grazie alla relativa autonomia di vita domestica.

In conclusione, tutte le volte che si è verificata tra i coniugi litiganti una separazione di fatto, prima ancora di quella “di diritto” ossia disposta dal giudice, non si può parlare di abbandono del tetto coniugale!

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet