Surroga mutuo: quali i vantaggi per il mutuatario?

Come funziona la surroga del mutuo

Il mutuo di casa è diventato troppo caro? La surroga del mutuo è una soluzione a costo zero che consente di risparmiare sui costi applicati dalla banca. Si tratta infatti di una procedura che consente di trasferire il mutuo da un istituto di credito a un altro senza dover pagare alcuna spesa d’istruttoria, notarile o onere di perizia.

Nella pratica la surroga permette il trasferimento di un mutuo dalla banca originaria ad un altro istituto di credito che si fa carico del debito.

Passando alla nuova banca, inoltre, il cliente ha la possibilità di modificare tutte le condizioni di rimborso del mutuo: tasso di interesse (passando anche da fisso a variabile), durata del piano di ammortamento, spread, importo e frequenza delle rate.

Surroga mutuo spese e condizioni contrattuali

L’unico vincolo nella surroga del mutuo è costituito dall’importo del finanziamento, che deve corrispondere al debito residuo vantato dalla banca originaria nei confronti del mutuatario. Non è possibile quindi ottenere nuova liquidità.

Per quanto riguarda i costi, invece, il decreto Bersani del 2007 ha stabilito che la surroga del mutuo è una pratica completamente gratuita per il cliente. È necessario precisare però che la surroga mutuo comporta sia il trasferimento del mutuo, che quello della relativa ipoteca immobiliare e dell’assicurazione a garanzia del finanziamento.

È molto importante inoltre ricordare che le detrazioni fiscali sugli interessi passivi, pari al 19% di quanto pagato fino a un massimo di 4 mila euro l’anno, possono essere applicate anche sui mutui surrogati.

Nessuna connessione internet