Viaggio all’Isola d’Elba: i consigli di chi l’ha visitata

Considerata la “perla” dell’Arcipelago Toscano, tra le più grandi del mar Mediterraneo, l’Isola d’Elba è da sempre uno dei posti preferiti dai turisti italiani e non dove trascorrere le vacanze. 

Raggiungibile attraverso i traghetti Isola d’Elba, questa località balneare è ricca di posti incantati ed acque cristalline da scoprire giorno dopo giorno.

Chi c’è già stato consiglia di visitare questa isola incantata in primavera, quando il clima diventa più mite, che l’Elba si mostra in tutto il suo splendore: allora si riempie di colori della natura (dell’erica, della ginestra) e di odori mediterranei. In estate, poi, sboccia letteralmente. I mesi migliori per passarvi una vacanza non sono però quelli di alta stagione quando l’isola è invasa da un turismo di massa che congestiona le poche vie di collegamento ed affolla le spiagge.

Il primo posto da visitare è Capoliveri, il borgo più piccolo dell’Isola e si colloca in collina. Di sera è molto fresco, ricco di ristorantini e locali tipici. Perfetto per una coppia di motociclisti o per chi noleggia uno scooter. Di giorno potete spostarvi e scegliere la spiaggia che più preferite e di sera pace e buon cibo vi terranno compagnia.

Per chi ama il divertimento e la vita mondana allora il posto giusto è Porto Azzurro e Marina di Campo. Quest’ultima perfetta se si ha la family al seguito, infatti ci sono 2 chilometri di spiaggia (attrezzata e non).

Portoferraio, invece, è il centro dell’isola dove il profumo della storia si percepisce ad ogni angolo. Tra le esperienze da regalarsi all’Isola dell’Elba vi è sicuramente una giornata sulla spiaggia di Fetovaia, un arenile che stupisce per le sue caratteristiche e per la sua bellezza.

La spiaggia di Fetovaia all’Isola d’Elba si trova lungo la costa sud-occidentale dell’isola e si presenta come un piccolo lembo di terra, la sua lunghezza non supera i 200 metri, circondato da rocce granitiche e protetto dai venti dall’omonimo promontorio. La fine e dorata sabbia di questa spiaggia è lambita da un mare calmo e cristallino che invita a lunghe nuotate. 

C’è poi spazio per gli appassionati di snorkeling e immersioni, da fare a Pomonte sul versante sud-ovest dell'isola per scoprire i resti dell'Elviscot, un cargo inabissato nel 1972.

Questo relitto si trova a una profondità di 10-12 metri e l’assenza di correnti in questo tratto di mare ne rende possibile una visita all’esterno anche da sub non particolarmente esperti mentre per addentrarsi al suo interno è necessario il supporto di una guida.

I giochi di luce favoriti dalla relativa profondità del relitto e le migliaia di pesci che qui hanno trovato il loro rifugio sicuro rendono le immersioni a Pomonte ancora più suggestive!

Siete amanti del trekking? Allora il posto giusto è il Monte Capanne che con i suoi oltre mille metri d’altezza rappresenta la vetta più alta dell’isola e dell’intera provincia di Livorno.

Il percorso che conduce a questa cima parte dall’incantevole borgo di Marciana e si snoda tra fitti boschi di castagno, profumati cespugli di macchia mediterranea e i costoni di granito del monte.