Investire in borsa oggi: quanto è profittevole?

Sono vari i metodi che oggi si possono utilizzare per investire in borsa. Alcuni sono adatti a chi ha capitali di una certa consistenza, visto che i guadagni possibili si attestano a pochi punti percentuali.

Altre tipologie di investimento in borsa invece permettono di guadagnare anche più del 50% di quanto investito, con pagamenti veloci e affari che si chiudono nell’arco di giorni, di ore o addirittura di minuti. Stiamo parlando di investimenti aperti a chiunque desideri farli, del tutto legali e che danno buone prospettive di guadagno.

Investire in borsa: il metodo classico

Il metodo più tradizionale per investire in borsa è la classica compravendita. Oggi numerose banche, istituti di credito e società di brokeraggio consentono ai propri clienti di acquistare e rivendere titoli azionari di vario genere. In alcuni casi i titoli gestiti sono in un numero ridotto, in altri casi l’intero panorama mondiale della borsa è aperto alla scelta del cliente. Per guadagnare si sceglie un titolo azionario, si acquista con il capitale a disposizione e lo si conserva; periodicamente si potranno ottenere dei dividendi, oppure si rivende il titolo nel momento in cui la sua quotazione è salita. Con questo metodo si ottengono guadagni interessanti, commisurati ovviamente alla cifra investita, ma anche all’andamento del singolo titolo in borsa.

Investire con il trading online

Chi desidera investire in borsa oggi lo può fare anche approfittando delle piattaforme di trading online. Si tratta di siti internet che permettono di speculare ogni giorno, 24 ore al giorno, sui titoli azionari, ma anche in altri mercati, come ad esempio il forex o il mercato dell’oro. In questi casi non si effettua la classica compravendita, si parla infatti di trading online quando si investe con prodotti finanziari derivati, quali ad esempio i CFD o gli ETF. Sono numerosi i siti che permettono di accedere alle principali piattaforme di trading online, che consentono ai propri clienti di investire anche cifre minime. Mentre per dedicarsi alla compravendita di azioni è necessario cominciare con un capitale di una certa importanza, chi desidera fare trading online può iniziare anche con solo 100 euro. Con i soldi guadagnati dai singolo affari potrà in seguito investire cifre più elevate.

Scegliere l’azione giusta

Per poter guadagnare con il trading online e la compravendita in borsa è importante riuscire a scegliere l’investimento giusto. Nessuno infatti ci vieta di acquistare le azioni di un’azienda che sta fallendo, o di speculare su una quotazione in salita, mentre quella crollerà nell’arco di pochi minuti. Le scelte vano fatto in modo ponderato, considerando l’andamento dei mercati in uno specifico comparto, oppure le politiche di una singola azienda. Conviene evitare di fare acquisti affidandosi al caso o valutando secondo il proprio cuore o le proprie passioni. Meglio piuttosto cercare informazioni in rete. Sono infatti numerosi i siti che pubblicano i cosiddetti segnali di trading, indicazioni sui migliori affari della giornata. Oppure ci si può informare sull’andamento della singola società quotata in borsa, valutando politiche espansionistiche, ampliamenti o fusioni.