La commissione europea prevede di riaprire le frontiere il primo luglio: come si comporteranno i vari paesi?

Come molti di noi ricorderanno il 17 marzo scorso, quando l’epidemia da coronavirus stava flagellando gli Stati dell’Ue, la Commissione, insieme ai Paesi coinvolti, aveva deciso di chiudere le frontiere esterne dell’Unione Europea per provare a contenere il contagio, chiusura prevista per 30 giorni e poi per due volte prorogata.

In una conferenza stampa il rappresentante degli esteri della commissione europea Josep Borrell, ha chiesto agli stati membri di predisporre la riapertura, graduale e parziale delle stesse ai paesi esteri.

La raccomandazione è di farlo in maniera ordinata, seguendo delle procedure precise da concordare tra gli stati membri. Inoltre ha invitato i vari Paesi a concludere, sempre entro il primo luglio, la riapertura delle frontiere, senza controlli tra i paesi stessi dell’Ue.

L’Italia ha già aperto, nei prossimi giorni prevedono di farlo altri paesi tra i quali la Germania, la Francia, il Belgio, mentre la Spagna lo farà dal primo luglio.

Per quanto riguarda i criteri e i tempi di riapertura delle frontiere esterne, non tutti i 27 stati, che stanno trattando dalla settimana scorsa, la pensano allo stesso modo.

Infatti alcuni paesi molto più dipendenti dal turismo come la Grecia(che ha deciso di farlo dal 15 giugno) chiedono un’accellerazione , altri come la Germania sostengono che bisogna impedire che il turismo dai paesi provenienti fuori dall’area Schengen possa riaccendere dei focolai.

Tutti gli Stati stanno cercando di mantenere un equilibrio tra la necessità di riavviare il settore turistico, già colpito dolorosamente dalla crisi post covid, e il desiderio di non sprecare il lavoro di contenimento dell’epidemia fatto fino ad oggi.

Infatti aprendo in maniera troppo veloce e indiscriminata le frontiere, ci sarebbe il rischio che il virus venga di nuovo diffuso da turisti che vengono da paesi ancora duramente colpiti dal covid.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet