Guida schietta al risparmio: impara a razionalizzare i costi inutili

Se stai leggendo questa guida forse le hai provate tutte ma non sei mai riuscito a risparmiare come vorresti, vero? Ebbene forse questo accade perché non ti poni le giuste domande e i giusti obiettivi ma con i nostri consigli vedrai che le cose miglioreranno decisamente.

Inizia a prendere coscienza delle tue spese periodiche

La prima cosa che devi fare è sbarazzarti dei costi inutili, o meglio, decidere se questi costi ti vanno bene oppure preferiresti spendere i tuoi soldi altrove. Per esempio se hai un abbonamento a Netflix o altra tv on demand che non usi trovi qui una guida dettagliata per disdire, partendo comunque dal presupposto che i nostri consigli vanno valutati in base alle proprie esigenze. Se la Tv on demand è importante per farci trascorrere delle ore di relax, è necessario mantenere l’abbonamento, ma nel caso in cui per diversi motivi non siamo abituati ad usufruirne allora potremmo optare per un risparmio dei costi in tal senso. Il punto è capire quanto vuoi risparmiare al mese e andare a recuperare i soldi che vorresti mettere da parte dalle spese inutili. Se vai in palestra regolarmente questa è una spesa utile ma se hai un abbonamento attivo senza che tu ne usufruisca forse è il caso di darci un taglio. Allo stesso modo si potrebbero fare tantissimi esempi e tutto il tuo risparmio riguarda l’equilibrio tra ciò che ti concedi senza pensarci troppo e ciò che invece ti è davvero necessario. Per capirci meglio pensa al caffè al bar che potresti prendere quotidianamente. Si tratta di un piccolo costo giornaliero che, però, a fine mese, potrebbe superare i trenta euro e in un anno avrai speso circa quattrocento euro. Non è detto che tu debba rinunciare al caffè per risparmiare ma soltanto prendere consapevolezza che certe abitudini hanno un costo e che sommate tutte insieme mettono in crisi il tuo risparmio.

Risparmia con il cervello e poi con il tuo conto in banca

Per risparmiare davvero dovrai prendere nota di quello che spendi mensilmente, annotando entrate e uscite nel dettaglio per almeno tre mesi. In questo modo capirai quanto spendi e come lo fai e potrai decidere come tagliare le spese inutili che potrebbero offrirti il vantaggio del risparmio. Prova a capire quanto ti rimane davvero da parte sottraendo i tuoi guadagni alle tue spese: solo così inizierai a notare un reale risparmio quotidiano che, alla fine dell’anno, si tradurrà in una piccola grande fortuna. Per ottenere migliori risultati prova a mettere via una minima cifra settimanale che corrisponde alle spese futili e cerca di non utilizzarla mai. Ci sono molte app gratuite che oggi consentono di risparmiare senza fatiche e che accantonano periodicamente un importo in un salvadanaio virtuale. Queste app sono davvero utili e funzionano in maniera discreta e silenziosa mentre ti aiutano a creare un salvadanaio che, spesso, si rivela davvero salvifico.

Ecco come essere finalmente liberi finanziariamente

In conclusione risparmiare non significa rinunciare o privarsi di intrattenimenti come Netflix, la palestra o il tuo caffè quotidiano al bar di fiducia. Si può risparmiare dando un taglio alle bollette e agli sprechi oppure organizzare meglio la tua spesa alimentare settimanale. Significa semplicemente spendere meglio i nostri soldi, con coscienza e raziocinio in ogni momento della nostra giornata. Pianificando e annotando le tue spese periodicamente avrai sempre il controllo sulle tue finanze e imparerai a risparmiare davvero.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet