L’importanza della sanificazione nei centri estetici

All’interno dei centri estetici è necessario assicurare una corretta sanificazione: degli ambienti, della strumentazione, dei mobili.

Questo è vero da sempre, nel senso che per attivare un centro estetico è necessario poter certificare che tutto ciò che esso contiene viene periodicamente sanificato, per tutelare la salute dei clienti e degli operatori. La pandemia da coronavirus ha portato alla ribalta il concetto di sanificazione, soprattutto per quanto riguarda centri estetici, saloni dei parrucchieri e luoghi in cui si forniscono servizi alla persona.

La sanificazione giorno per giorno

Alcune norme riguardanti la sanificazione centri estetici sono in vigore da vari anni. Negli ultimi tempi però la diffusione del virus Sars-Cov 2 ha portato alla necessità di evitare il contatto tra le persone, in modo rigoroso e attento. Oggi per operare all’interno di un centro estetico è necessario indossare costantemente mascherina e guanti, che siano in grado di prevenire contatti tra l’operatore e il cliente. In alcune realtà sono necessarie anche ulteriori protezioni. Gli strumenti usati, così come le mascherine e le protezioni per il cliente, devono essere usa e getta, o andranno comunque sterilizzati e igienizzati dopo ogni singolo utilizzo. Appare opportuno anche installare apposite protezioni in plexiglass, che separano l’operatore dal cliente in talune situazioni.

Igienizzare strumenti e ambienti

Gli interventi di igienizzazione e di sanificazione sono vari e vanno eseguiti con tempistiche differenti a seconda dei casi. Si parte dalla sostituzione dei prodotti monouso dopo il passaggio di ogni clienti, fino alle pulizie da effettuare a fine giornata. Qualsiasi oggetto, strumento e superficie deve essere pulito con appositi detergenti, che siano in grado di rimuovere non solo lo sporco, ma anche virus e batteri. Per effettuare la sanificazione periodica con una vera efficacia e con rapidità si utilizzano metodi alternativi alla semplice detersione, che consentono di rimuovere sporco, residui e agenti patogeni con la massima sicurezza.

I prodotti per la sanificazione

Per quanto riguarda l’igienizzazione quotidiana, quella che si effettua dopo il singolo cliente o anche a fine giornata, solitamente si usano prodotti a base di alcool o candeggina. Esistono comunque appositi detergenti igienizzanti, che rendono più rapide le operazioni di pulizia quotidiane. Oltre a questi sono stati implementati metodi che consentono una rapida sanificazione degli ambienti, in modo efficace e veloce. Per sanificare interi ambienti in tempi brevi si predilige solitamente la nebulizzazione con sostanze igienizzanti e sanificanti. Si interviene utilizzando appositi macchinari, che creano un aerosol a base di perossido di idrogeno, o con macchinari che diffondono ozono in forma gassosa. Il contatto di tali sostanze con le superfici elimina oltre il 99% dei patogeni eventualmente presenti, rendendo sicuri gli ambienti.

Sterilizzare la strumentazione

All’interno dei centri estetici, nei saloni di parrucchiere e presso gli estetisti si usano anche numerosi strumenti e attrezzi, che vanno periodicamente ripuliti. In alcuni casi si usano strumenti monouso, che vanno scartati dopo il singolo utilizzo. In altri casi tutti gli strumenti vanno trattati all’interno di piccoli autoclave, che ne permette la perfetta igienizzazione. Prima di entrare in autoclave gli strumenti devono essere comunque lavati e puliti, utilizzando appositi detergenti o apparecchiature agli ultrasuoni.

Nessuna connessione internet