Segnale digitale TV: come misurarlo e migliorarlo

Praticamente tutti noi abbiamo un televisore e sappiamo quanto possa essere fastidioso dover affrontare un segnale digitale che non è ottimale.

I problemi di ricezione sono probabilmente quelli che determinano una corretta visione finale all’utente, oppure no. Ma è possibile misurare un segnale digitale Tv ed eventualmente migliorarlo? Vediamo come. 

Misurare segnale digitale della Tv

Per prima cosa c’è da dire che in alcuni casi per risolvere problemi di ricezione del segnale basta agire sulla parabola, puntandola nella giusta direzione. In altri casi, come vedremo di seguito, è necessario invece amplificare il segnale con degli strumenti appositi. Ma come fare per misurare la qualità e la potenza del segnale digitale della nostra Tv?

Già con la prima fase di switch-off e l’avvento del primo digitale terrestre sono state rivoluzionate le modalità di misurazione del segnale del trasmettitore (ora completamente differenti rispetto a quello analogico). Anche rispetto alle trasmissioni satellitari, per le quali il segnale già da tempo era trasmesso in forma numerica, le differenze sono abbastanza evidenti, poiché bande e frequenza sono diverse.  

Per la precisione, per quanto riguarda i segnali digitali, in questo caso agiscono flussi di dati che vengono trasportati da un punto di emissione ad un punto di ricezione. Ciò che può risultare sicuramente utile per misurare la qualità del segnale digitale della nostra Tv è un oscilloscopio portatile. Si tratta di uno strumento che permette, tra le altre cose, di misurare ampiezza e frequenza di un segnale per rendersi conto della situazione. 

Come amplificare il segnale

Una volta essersi resi conto con l’oscilloscopio che vi siano problemi di ricezione, allora possiamo provvedere in diversi modi. Prima cosa, come già anticipato, potremmo puntare la parabola nella giusta direzione. Questo, in molti casi, non è sufficiente. Se per esempio hai notato che in concomitanza con eventi atmosferici come vento e pioggia non visualizzi più in modo corretto i canali televisivi, allora vorrà dire quasi certamente che ti converrà amplificare il segnale digitale della tua Tv. 

Ci sono diverse possibilità da poter sfruttare per amplificare il segnale. Tanti amplificatori in commercio hanno dei costi abbastanza contenuti. Ogni tipologia di questi strumenti ha una capacità di potenza che gli permette di funzionare in un certo modo Questa viene tradotta in un termine specifico: guadagno. Se un amplificatore avrà un guadagno elevato, allora avrà più potenza e capacità di amplificare il segnale digitale.

L’unità di misura utilizzata per misurare il guadagno è il decibel.  Se il decibel del nostro amplificatore è alto, maggiore sarà la potenza di amplificazione del segnale. Una volta collegate le antenne all’amplificatore, allora si potrà procedere con una regolazione. Questa viene effettuata con le viti che si trovano vicino le entrate: ciò serve a migliorare la qualità del segnale digitale terrestre. Quest’operazione si può eseguire tranquillamente con un cacciavite: ruotando le viti in senso orario e antiorario, aumenteremo o diminuiremo la potenza di amplificazione. Quindi, ruotando in senso orario aumenteremo la potenza del segnale, ruotando in senso antiorario diminuiremo la potenza del segnale.

Casi particolari

Ci sono, però, dei casi particolari. Per esempio, situazioni in cui in un’abitazione vi siano più antenne. Allora, dopo aver effettuato la solita operazione con l’oscilloscopio, dobbiamo attivarci per risolvere il problema in maniera separata. I canali tv vengono trasmessi da ripetitori diversi e localizzati in zone diverse e di conseguenza se vuoi ricevere il segnale di questi canali digitali avrai bisogno di più di un’antenna in alcuni casi. Proprio per questo motivo, è molto probabile che sia necessario installare diverse tipologie di antenne e collegarle alle entrate dell’amplificatore con i cavi associati all’antenna specifica. Quest’operazione è fondamentale altrimenti non otterremo il risultato sperato. 

Nessuna connessione internet