5 professioni che oggi vanno per la maggiore ma che sino a un decennio fa erano sconosciute
Pin It

Tantissimi giovani pensano di avere le idee chiare su quelle che saranno le prospettive lavorative che caratterizzeranno il loro futuro. Considerazioni che si basano sia sulle proprie capacità che su quelle che sono le possibilità d’inserimento nel mondo del lavoro.

Per questo motivo sempre più persone decidono di imparare a programmare scegliendo un percorso formativo come quello proposto da Aulab, una vera full immersion nel mondo del coding che prepara le basi per i futuri sviluppatori per un ingresso veloce in uno dei tanti contesti lavorativi che questo settore propone.
Ma siamo sicuri di sapere cosa ci riserverà il futuro? In una società in continua mutazione si assiste alla comparsa sempre più veloce e imprevedibile di nuove professioni che vanno comunque a inserirsi nelle solite macroaree, ma che di fatto differiscono dalle altre figure professionali sino a quel momento esistenti.
Ecco degli esempi pratici di lavori che non esistevano sino a dieci anni fa e che ora sono tra i più ambiti.

1. Social Media Manager

I social media erano sicuramente presenti dieci anni fa ma con numeri ancora ridotti, e per questo motivo non c’era la necessità di una figura ad hoc in grado di gestire i propri contatti sulle varie piattaforme. Oggi il 75% dei soggetti adulti utilizza una o più alternative social e sono tanti gli aspetti legati al business coinvolti, dalla pubblicità alle strategie di marketing, sino alla promozione del brand e dello status di influencer.  
Un social media manager è in grado di destreggiarsi all’interno dei vari social offrendo la gestione di post, fotografie, contenuti per garantire un tipo d’interazione con l’audience di riferimento adeguato, in modo da incidere sulle preferenze dei consumatori e di monetizzare al meglio la propria attività. 

2. YouTuber

YouTube esiste dal 2005 ma sino a una decina di anni fa non era neppure lontanamente la piattaforma che è diventata oggi. Prima i video che la popolavano erano quasi esclusivamente prodotti in maniera amatoriale e senza alcun tipo di finalità divulgativa. Ora il “tubo” è una comunità frequentata a livello globale ed è in grado di rappresentare una valvola di sfogo importante per creativi, operatori dell’informazione, ma anche semplici appassionati dei temi più disparati che attraverso i propri video cercano di accrescere il numero degli iscritti al proprio canale e delle visualizzazioni in modo da monetizzare il proprio lavoro. Una vera e propria carriera che può anche diventare altamente remunerativa.

3. Sviluppatore di App

Le applicazioni per dispositivi mobili hanno avuto la loro esplosione a livello di diffusione soltanto nel corso degli ultimi cinque anni. Lo sviluppatore di App è un programmatore specializzato nell’uso di determinati linguaggi di programmazione e che crea nuovi prodotti da inserire nel marketplace di riferimento in base al dispositivo utilizzato. Chissà in che modo sarà in grado di evolversi questo tipo di professione in considerazione delle innovazioni tecnologiche che entreranno a far parte delle nostre vite.

4. Consulente SEO

L’ottimizzazione per motori di ricerca è ormai essenziale per non disperdere il proprio sito e la propria proposta commerciale nel mare magno del web. Ma sino a pochi anni fa questo tipo di professione non aveva il valore che ha adesso. Lo scopo del lavoro del consulente SEO è quello di migliorare la presenza in rete di un particolare sito, in modo che lo stesso venga privilegiato dalle ricerche degli utenti. Per fare questo i contenuti devono avere determinate caratteristiche e seguire criteri specifici.

5. Istruttore di Crossfit

Anche il mondo del fitness è in continua evoluzione e sfrutta i trend legati all'alimentazione e alla cura del corpo per creare nuove discipline in grado di assecondare le esigenze estetiche o motorie delle tantissime persone che cercano sempre nuovi stimoli per uscire di casa e rendersi attive.
Il Crossfit è una di queste ed è ormai una comunità consolidata che nel giro di pochi anni è riuscita ad attirare l’attenzione di persone appartenenti a fasce d’età differenti, accomunate dalla voglia di abbandonare la sedentarietà attraverso un tipo di attività utili al proprio benessere fisico, in un contesto, quello dei box - le palestre in cui il Crossfit viene praticato - che è sempre familiare e meno imbalsamato di una normale sala pesi.

Pin It

Commenti

Potrebbero interessarti