Il ledwall, letteralmente un “muro a led”, è un maxischermo di ultima generazione avente la caratteristica di essere animato da dei led che permettono di diffondere immagini e video.

Questi dispositivi vengono utilizzati in particolar modo in campo pubblicitario ma non è raro che siano utilizzati anche in occasione di festival, concerti, competizioni sportive e molto altro. Se sei interessato all’argomento continua a leggere questa guida e scopri i prezzi di ledwall, maxischermi e schermi a led per vetrine, per facciate di palazzi e location varie.

Come è fatto un ledwall?

Un ledwall è formato solitamente da una struttura portante, che lo sorregge ed una scocca che accoglie delle “cabinet”, ovvero delle mattonelle led che assemblate creano il monitor del ledwall stesso. Le varie cabinet sono collegate ad un software interno che diffonde le immagini o i video da mandare in onda. La gestione quindi avviene tramite un computer esterno e la connessione schermo-computer può avvenire tramite cavo ethernet, Wi-Fi o da remoto, senza doversi necessariamente spostare fisicamente per impostare i contenuti da divulgare.

Quanto costa un ledwall?

Quando si parla dei costi dei ledwall è importante capire se si sta facendo riferimento ad un noleggio o ad un acquisto. In caso di noleggio ledwall (servizio molto diffuso in caso di eventi itineranti) i costi sono ovviamente inferiori e possono variare considerevolmente da caso a caso, in quanto il trasporto, il montaggio e l’installazione del software interno potrebbero avere dei prezzi che cambiano a seconda dei professionisti coinvolti. In modo analogo, in caso di acquisto, i costi dipendono da questi fattori. Tuttavia, se si ha la certezza di impiegare i ledwall per numerosi contesti ed eventi, con il tempo, il costo dell’acquisto sarà ammortizzato. Il range di prezzo al metro quadrato di un display può variare dai 1000€ per una tecnologia a bassa risoluzione, ai 15.000€ per una alta risoluzione. Per risoluzione si intende il numero di pixel presenti su uno schermo, che a seconda delle distanze tra i vari led può avere passo elevato o ridotto. Più è ampio il passo, più il ledwall è adatto per essere osservato a distanza elevata. Caso contrario invece per i passi ridotti, più comuni nei ledwall delle vetrine, e dunque per le situazioni in cui lo schermo sarà osservato da una distanza ravvicinata. Ovviamente, il consiglio da tenere a mente quando si decide di acquistare o noleggiare un ledwall è sempre quello di affidarsi a professionisti del settore e di rivolgersi ad aziende certificate.

Quando è necessario munirsi di un ledwall?

I ledwall possono essere utilizzati in diversi contesti ed eventi, ad esempio:

  • Durante eventi all’aperto, in cui la folla deve essere intrattenuta e aggiornata a distanza. Un ottimo esempio come già accennato sono i concerti e le gare sportive.
  • Nelle vetrine dei negozi, per diffondere immagini e video anche di notte quando il negozio è chiuso.
  • In occasione di compleanni, matrimoni e altri festeggiamenti in gran stile.
  • Da parte di amministrazioni comunali che necessitano di mezzi efficaci per diffondere provvedimenti, disposizioni e altre comunicazioni ai cittadini.
  • Per pubblicizzare un’azienda al centro di piazze, sulle facciate dei palazzi o lungo strade molto trafficate, dove il flusso di persone è alto.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet