Come ripetono ogni anno medici, specialisti e scienziati, l’arma più potente nella lotta contro i tumori è senza dubbio la prevenzione e il riconoscimento preliminare dei sintomi di un tumore.

L’OMS afferma che l’innalzamento dell’età media della popolazione e il continuo aumento di esposizione ai fattori di rischio contribuiscono all’incremento delle diagnosi di cancro.

Tuttavia, l’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma anche che, ad oggi, è possibile prevenire il 30% dei tumori adottando delle piccole accortezze quotidiane, come un’alimentazione equilibrata, evitare alcool e fumo, praticare sport costante e sottoporsi a periodici controlli medici. 

In questo articolo vedremo perché è importante la prevenzione, in particolare la prevenzione primaria e secondaria, quali sono i sintomi dei tumori e come riconoscerli.

L’importanza della prevenzione tumori: la prevenzione primaria e secondaria

Ci sono due principali tipologie di prevenzione da poter adottare per ridurre notevolmente le possibilità di avere un tumore e sono la prevenzione primaria, ovvero la fase che precede l’insorgenza di una malattia, e la prevenzione secondaria.

Quando adottiamo il termine di prevenzione primaria ci riferiamo all’adozione di uno stile di vita sano, come anticipato nel precedente paragrafo, che permette di ridurre i casi di tumore al polmone (nel caso dei fumatori) e di altre tipologie di neoplasie che possono colpire lo stomaco, la faringe, il fegato, la laringe e il pancreas.

La prevenzione secondaria, invece, è una fase in cui è possibile individuare le eventuali lesioni precancerose o i tumori ad uno stadio iniziale. Rappresenta la tipologia di prevenzione più importante perché permette di trattare le malattie agli stadi iniziali in modo efficace e di avere maggiori opportunità di guarigione.

La prevenzione secondaria si attua mediante specifiche azioni e misure finalizzate all’ottenimento di una diagnosi precoce, come i programmi di screening, il Pap Test o l’HPV-Test.

I principali sintomi di un tumore e i segni da poter individuare

Tutte le tipologie di tumore possono essere individuate attraverso specifici segni e sintomi che insorgono durante una prima o seconda fase di evoluzione della malattia. Abbiamo cercato di individuare i sintomi più comuni del tumore ed elencarli qui di seguito:

  • Perdita di peso inspiegabile

    Quando si assiste ad una perdita di peso improvvisa e circoscritta in un lasso di tempo breve, senza seguire alcuna dieta dimagrante. In questo caso è consigliabile rivolgersi al proprio medico ed effettuare ulteriori controlli per eliminare immediatamente il dubbio su possibili tumori del pancreas, dello stomaco, dell’esofago o del polmone.
  • Febbre persistente

L’aumento della temperatura corporea è un fenomeno molto comune e spesso associato a cause infettive banali, come il raffreddore, che tende a sparire in pochi giorni. Quando la febbre è persistente e il rialzo della temperatura corporea dura settimane, mesi, a giorni alterni e in modo molto frequente, è doveroso fare ulteriori accertamenti.

La febbre persistente rientra tra le reazioni immunitarie causate da un linfoma o dalla leucemia.

  • Affaticamento costante

L’affaticamento costante e una stanchezza grave che dura nel tempo senza migliorare neanche con il riposo potrebbero indicare la presenza di un tumore oppure potrebbero indicare una comparsa di anemia correlate all’insorgenza di un tumore. Si consiglia di analizzare gli stati di stanchezza e affaticamento proseguendo in una seconda fase ad effettuare, sotto il controllo del medico, tutte le analisi necessarie per una diagnosi mirata.

  • Dolore persistente localizzato

Il dolore persistente localizzato come il mal di schiena, il mal di testa o i dolori articolari localizzati, possono rappresentare dei sintomi precoci correlati ad alcune tipologie di tumore e richiedono un approfondimento strumentale mirato per arrivare ad una diagnosi.

Tuttavia, è bene specificare che nella maggior parte dei tumori il dolore è un sintomo che insorge solo quando il tumore si è evoluto in una fase più acuta, in genere quando la malattia è già stata identificata. 

  • Strani cambiamenti della pelle

Strani segni e cambiamenti della pelle possono essere correlati sia ai tumori della pelle, sia ad altre tipologie di tumori. In genere, è bene analizzare costantemente la propria pelle e scoprire se si assiste a un’iperpigmentazione (aspetto più scuro), a una strana consistenza al tatto, ad arrossamenti, eccessiva crescita di peli o alla presenza di ittero e prurito.

Il portale medico-scientifico Alleati per la Salute è una piattaforma online in cui è possibile consultare informazioni affidabili e veritiere per scoprire tutti i sintomi del tumore. All’interno del portale troverai l’apposita sezione di oncologia con l’elenco di tutti i tumori, da quelli più conosciuti alle tipologie più rare e le informazioni dettagliate relative a prevenzione, sintomi, esami da svolgere per l’ottenimento di una diagnosi sicura.

Commenti

Potrebbero interessarti

Nessuna connessione internet